Parte la campagna nastro rosa.

Medicina - Mamme



Sarà Manuela Arcuri la testimonial dell’edizione 2007 della Campagna Nastro Rosa, dedicata alla prevenzione del tumore al seno. In ottobre, infatti, la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) ed Estée Lauder Companies, torneranno in prima linea nella lotta a questa grave patologia neoplastica, che nel nostro Paese fa registrare ogni anno circa 36.000 nuovi casi (ma il trend è in aumento).


La Campagna Nastro Rosa, ideata nel 1989 negli Stati Uniti e promossa in tutto il mondo, ha come obiettivo quello di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella. Informando il pubblico femminile anche sulla necessità di adottare stili di vita sani e di effettuare controlli diagnostici differenziati a seconda dell’età (prevenzione primaria e secondaria).


In tutto il mondo occidentale, il tumore al seno è il primo tumore femminile per numero di casi e la sua incidenza è in costante aumento, tanto da essere considerato alla stregua di una vera e propria malattia sociale. In Italia, i nuovi casi di cancro al seno sono circa 36.000 l’anno (quarto posto in Europa per incidenza della malattia dopo Germania, Francia e Regno Unito). Sono però diminuiti i decessi.


“La diagnosi precoce è l’arma più efficace per sconfiggere il cancro della mammella grazie all’ecografia e soprattutto alla mammografia”, spiega il professor Francesco Schittulli, senologo-chirurgo oncologo e presidente nazionale LILT. “Oggi peraltro disponiamo di ulteriori aggiuntivi mezzi diagnostici. Mi riferisco non solo alla tecnica del mammotome che rimuove lesioni minimali, ma anche alla opportunità offerta dalla risonanza magnetica che permette di individuare la malattia in fase iniziale, con la possibilità a volte di poter intervenire prima che si renda necessario un atto chirurgico demolitivo. Ecco perché sono fondamentali i controlli in particolari fasce d’età. Il tumore al seno, eccezionale infatti sotto i 30 anni, diventa poi sempre più frequente, raggiungendo il picco di incidenza maggiore tra i 50 e 60 anni. Affinché però risulti efficace, la diagnosi precoce deve essere effettuata con regolarità e secondo precise indicazioni, divenendo parte integrante delle abitudini di vita per ogni donna”.


Tante le iniziative che saranno realizzate, in tutta Italia, durante il mese di ottobre.
Gli oltre 350 ambulatori LILT, la maggior parte dei quali all’interno delle 103 Sezioni Provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, saranno a disposizione delle donne con più di 25 anni di età per visite senologiche(il numero verde 800-998877). Anche quest´anno sarà possibile contribuire attraverso l’invio di sms alla raccolta fondi da destinare alla prevenzione. Grazie a Tim e Telecom si potrà donare 1 euro inviando un sms al 48566 dal proprio telefonino o donare 2 euro chiamando da telefono fisso dal 24 settembre al 31 ottobre 2007.


La Campagna Nastro Rosa coinvolgerà anche 500 profumerie, grandi magazzini e 500 farmacie in tutta Italia, con una serie di iniziative volte a sensibilizzare ulteriormente tutte le donne sull’importanza della prevenzione. Come ogni anno verranno distribuiti gratuitamente il nastro rosa in stoffa da indossare e la guida pocket realizzata in collaborazione con la LILT, dove trovare tutte le informazioni corrette sulla prevenzione del tumore al seno. Anche quest’anno Estée Lauder Companies supporterà l’attività degli ambulatori della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, contribuendo con il 10 per cento delle vendite del mese di ottobre di alcuni prodotti di bellezza.


Tag:


Presente in:

Medicina - Mamme

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)