Partecipazioni matrimonio

Società - Famiglia
Perché inviare le partecipazioni di nozze?

Perché inviare le partecipazioni di nozze?

E´ ora di sposarsi, bisogna dirlo al mondo intero allora. Molti sottovalutano questo importante aspetto del matrimonio, ma il biglietto della partecipazione di nozze non indica solo ora e luogo della cerimonia e del pranzo o cena che siano, ma sottolinea anche lo stile dell´evento e quindi come rapportarsi ad esso. Qui ci sono dei consigli per la gestione delle partecipazioni di nozze.
Un tempo si credeva non fosse necessario inviare le partecipazioni di nozze, se tutti coloro che volevamo invitare avessero partecipato. Oggi il galateo pone le partecipazioni tra le cose fondamentali da fare nel caso del fatidico sì. Alcuni vedono gli annunci come una vera e propria sollecitazione, ma non lo deve essere. Un annuncio di matrimonio è come un annuncio sul giornale, diretto a persone specifiche ed è il nostro biglietto da visita, preciserà data ed ora delle nozze, ma darà molte indicazioni sullo stile scelto per l´occasione dai futuri coniugi.


Se abbiamo deciso che il matrimonio sarà tra intimi ci possono essere comunque tonnellate di amici e familiari a cui si vuole annunciarlo, stessa cosa vale per i genitori che hanno amici e colleghi che non sono stati invitati, ma a cui vogliono far sapere comunque dell´esistenza del futuro evento. Sono tutti esempi che ci portano a decidere di inviare e a chi le partecipazioni.



Che parole usare?

Che parole usare?

Le parole da usare per creare le partecipazioni solitamente sono di carattere formale.
Secondo lo stile della partecipazione va scelto il carattere e il colore di stampa.
Se l´annuncio è dato dai genitori, come vuole la tradizione, alle due estremità superiori del biglietto andranno, a sinistra, nome e cognome del padre e della madre della sposa e, a destra, quelli relativi ai genitori dello sposo.
Data, luogo e ora della cerimonia si collocano al centro del biglietto, sotto l’indirizzo degli sposi al centro e sotto, alle estremità inferiori del biglietto, l’indirizzo dei genitori (sposa a sinistra e sposo a destra).


Se sono gli sposi direttamente ad annunciare il matrimonio, ma si vuole comunque avere un biglietto tradizionale, bisogna inserire alle estremità sinistra e destra del biglietto nome sposo e nome sposa.
In questo caso c’è chi trova elegante mettere comunque in basso a sinistra e a destra, l’indirizzo dei genitori. Il presentarsi da soli permette agli sposi, eventualmente, di uscire dai canoni formali personalizzando la partecipazione.


La scelta più tradizionale è un cartoncino semplice o doppio, il colore può essere bianco, avorio o di colore pastello molto chiaro, la stampa può essere caratterizzata con caratteri in corsivo, in colore grigio, in nero o in seppia. Di solito il carattere usato dovrà essere quello di stampa che più si avvicina alla scrittura a mano e sempre a mano, con ottima calligrafia se possibile, saranno poste sulla busta i destinatari delle partecipazioni.



Quando inviarle?

Quando inviarle?

Per una vecchia ed obsoleta tradizione bisognava inviarle la mattina del giorno del matrimonio, oppure la sera prima. Attualmente si usa inviarle 6 - 8 settimane prima della data, anche perchè molti sapranno già da tempo quando e dove si celebrerà.
Con questo anticipo il rischio è che la maggior parte coloro che sono stati invitati verrà; si può stimare l´85% di chi le riceve.


Fuori città il tasso di accettazione è di circa 85% per la famiglia e il 40% per gli amici, la media degli ospiti che arriveranno da fuori sarà invece del 55%.
Alcuni ne inviano alcune al di fuori delle 8 settimane visto che le probabilità di declinare l´invito aumentano vertiginosamente e tengono pronta una lista B di emergenza.


Un minimo di anticipo, comunque, serve per far organizzare gli invitati sotto diversi punti di vista: spostamenti, regali, etc.
Il bon ton nuziale prevede che i costi delle partecipazioni siano a carico della famiglia della sposa, che dovrà occuparsi anche dell´invio delle stesse; stessa cosa vale per la stesura della lista degli invitati alla cerimonia, ovviamente questa in co-partecipazione con la famiglia del futuro sposo.




Tag:


Presente in:

Società - Famiglia

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)