Pellicce autunno inverno 2013

Moda - Abiti
INVERNO 2012: LA PELLICCIA TORNA TRENDY

INVERNO 2012: LA PELLICCIA TORNA TRENDY


 

 

Alti e bassi, celebrità e anonimato, esaltazione e condanna: la storia della pelliccia nella moda ha vissuto periodi diversi, controversi e contrastanti. Inutile tornare qui sull´eterna polemica che accompagna l´uso delle pelli animali a scopi di abbigliamento, peraltro connaturata nella storia stessa dell´uomo se è vero che è una pratica comune fin da tempi antichissimi.

 

Un dato però è certo: chi aveva previsto un inesorabile tramonto della pelliccia come capo trendy e di moda, non aveva fatto i conti con i luxury-brand che ormai da qualche anno, più che mai, puntano sul ritorno prepotente di questo clothing-item in tutte le loro collezioni autunno-inverno. E questa new-tendency è stata puntualmente confermata anche in questa stagione.

 

 



PELLICCE 2013: COLORI ANNI ´80 E TAGLI NEW LOOK

PELLICCE 2013: COLORI ANNI ´80 E TAGLI NEW LOOK

 


 

 

Certo, non stiamo parlando dell´idea tradizionale di pelliccia tanto caro alle signore di vent´anni fa, ma di un concept completamente nuovo, moderno, rivisitato, dove forme, volumi e tagli sono inediti, tanto da renderla un capo assolutamente di tendenza anche per giovani e giovanissime.

 

L´uso della pelliccia si abbina sempre più frequentemente ad altri tessuti per creare ouftit per ogni occasione, anche easy-to-wear, che ne sdrammatizzino e quotidianizzino l´uso, non più riservato ad occasioni particolari e limitate. E riesumando dai tanto vituperati anni ´80 la tendenza del fur colorato, le tonalità sgargianti sono tornate estremamente all´avanguardia dando alla pelliccia autunno inverno 2013 un volto decisamente nuovo.

 

E´ questa una tendenza assolutamente confermata dalle proposte che stanno animando le passerelle. Falconieri, per esempio, incarna pienamente questo sentiment proponendo ponchos e gilet su temi di bianco e nero abbinandoli spesso nei capi ad inserti di maglia e a tagli e lunghezze originali e personali.

 

L´insistenza sul black & white è accompagnata per contro da accessori in colori sgargianti come sciarpe o manicotti multi-nuances dal giallo al ciclamino. Luisa Spagnoli abbina gli inserti in pelliccia alternandoli a quelli animalier e all´uso del piumino, creando capi nel contempo comodi, adatti ad ogni occasione e anche estremamente fashion.

 

Gli accessori in pelliccia sono un altro leit-motiv delle creazioni invernali di quest´anno: colli e manicotti sono proposti in quantità anche da Laura Biagiotti, coprispalle dalle linee aggressive da Dsquared2 e perfino paraorecchie di pelo stile Piazza Rossa ma colorati come Smarties da Blumarine.

 

 



FUCSIA, LIME O ARANCIONE

FUCSIA, LIME O ARANCIONE



 

 

 

Parole d´ordine: fur e colore. Inutile negarlo: anche se è politicamente scorretto dirlo, la pelliccia è glamour ed infatti le grandi firme la ripropongono con sfrontatezza, vistosa più che mai. Domandarsi a cosa serve usare una pelliccia naturale quando la si colora in modo innaturale è una domanda che appare sensata ma, che in questo contesto, del tutto inutile.

 

Ognuno ne da la sua interpretazione shocking: Armani sceglie il fucsia, ma arriva anche a creazioni in cui i colori si alternano tra loro per un effetto caleidoscopico veramente particolare; Jean Paul Gautier opta per l´arancione in modo che la pelliccia sia tutto fuorché discreta, mentre Blumarine propone una serie di capi molto ampi rigorosamente monocolore, con una gamma di tonalità che vanno dal viola al lime, passando per il verde e il vinaccia.

 

L´Astrakan, particolarissima pelle ottenuta dal karakul una particolare pecora dal vello nero tipica dell´Asia Centrale, è invece grande protagonista nelle creazioni di Prada e Versace.

 

Insomma: vituperata, osteggiata, dimenticata, contestata, la pelliccia si rivela più forte dei suoi detrattori e torna in passerella. Sarà vera gloria?



Tag:


Presente in:

Moda - Abiti

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)