Piastra per i capelli?

Bellezza - Capelli







Il rimedio quando i capelli ricci non piacciono

Il rimedio universale per capelli che non piacciono è la piastra. Questo strumento magico consente di stirare o arricciare, a seconda delle esigenze. Certamente la più utilizzata è la versione che li rende lisci, perché al di là delle mode del momento la capigliatura dritta e setosa rappresenta un desiderio per chi non la ha; non dimentichiamo che il riccio è un capello malato e in quest´ottica l´aspirazione ad averlo ´normale´, ´sano´, è ancor più comprensibile.



Per realizzare l´effetto contrario, esiste invece la piastra che arriccia, tipicamente utile per produrre boccoli e onde, soprattutto sulle capigliature lunghe.



Svantaggi della piastra per capelli


Si tratta comunque di una emissione di calore molto forte, che in quanto tale mette a rischio l´equilibrio fisiologico del capello, perché lo stressa inducendolo ad assumere una natura che non è la sua. Inoltre, una buona piastra deve essere realizzata secondo una serie di criteri tesi a salvaguardare appunto la salute dei capelli e a rovinarli il meno possibile.



Vantaggi della piastra per capelli

Mediante la piastra, si possono stirare ma anche soltanto aggiustare se una ciocca ribelle sfugge o si vuole creare un effetto particolare. L´importante è utilizzarla con accortezza e metodo.


Primo passo.

Attaccare la presa alla corrente e lasciare che si scaldi fino al livello indicato nelle più moderne dal display personalizzato.


Secondo passo.

Mentre la piastra raggiunge la condizione termica impostata, è necessario districare al meglio i capelli.


Terzo passo.

Applicare sull´intera capigliatura una lozione che la protegga. In commercio sono disponibili in grande varietà prodotti che salvaguardano la salute dei capelli prevenendo il rischio che possano rovinarsi.


Quarto passo.

Iniziare il trattamento. Una ciocca alla volta, a partire dalla radice per arrivare alle punte.


Quinto passo.

Controllare il tempo prima di usare la piastra. La pioggia è nemica dei capelli, appiattisce i lisci e increspa i ricci. Inutile quindi lavorarli, perché sono destinati a durare poco.



Tipi di piastra per capelli in commercio

Piastra in ceramica

Si tratta del modello base, quello che va bene per tutti, perché distribuisce il calore in modo uniforme, si riscalda rapidamente ed è efficace in poche passate. La ceramica assicura un approccio non aggressivo ai capelli, di sicuro meno pesante del metallo.


Piastra con ioni

Il rilascio degli ioni garantisce protezione per i capelli, ma non solo, li ammorbidisce e idrata. In questo modo, il rischio di bruciarli diminuisce e l´effetto finale si arricchisce dell´elemento della naturalezza.


Piastra arricciante

Lo dice il nome. Obiettivo di questo tipo di piastra è creare il riccio dov´era il liscio, il movimento in luogo della calma piatta. E´ adatta a tutti i capelli e il risultato dipende dalla loro lunghezza.


Tag:


Presente in:

Bellezza - Capelli

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)