Pori dilatati

Bellezza - Cosmesi
Pori dilatati: le cause

Pori dilatati: le cause
Sbalzi di temperatura, predisposizione familiare, utilizzo di detergenti e prodotti per il viso troppo aggressivi: le cause della comparsa dei pori dilatati sono davvero molteplici e riconducibili ad abitudini sbagliate o a predisposizione genetica che rende alcuni soggetti particolarmente esposti al rischio di manifestare questo inestetismo.



L´antiestetico problema dermatologico che fa apparire la pelle spessa e cosparsa da piccoli buchini è, solitamente, maggiormente concentrato sulla famosa zona T, ovvero quella composta dalla fronte, dal naso e dal mento, sul quale il problema è più evidente, soprattutto in caso di pelle grassa.
Chi trascorre molto tempo all´aria aperta è spesso maggiormente esposto al rischio di manifestare i pori dilatati sul volto, in seguito all´aggressione degli agenti atmosferici, che lo colpiscono. L´inquinamento, inoltre, compromette ulteriormente la comparsa dei pori dilatati, limitabile solo attraverso un´accurata e quotidiana detersione con il classico latte detergente, seguito dall´applicazione di un tonico specifico per la tipologia di pelle.



Il rilassamento cutaneo, infine, che insorge intorno ai quarant´anni, concorre alle cause della comparsa o dell´accentuazione dei pori dilatati, in seguito alla perdita di tonicità della pelle del volto. In questo caso è necessario fornire la massima nutrizione ed idratazione al viso, attraverso il costante utilizzo di creme e sieri specifici e di prodotti make up appositamente formulati.

Pori dilatati: i rimedi

Pori dilatati: i rimedi
Per sconfiggere i pori dilatati è necessario iniziare la dura battaglia fin dall´adolescenza attraverso la scelta del giusto detergente da utilizzare con costanza e frequenza. Il detergente ottimale non deve essere troppo aggressivo per evitare di incorrere nel cosiddetto effetto boomerang, cioè in un apparente miglioramento, seguito da un peggioramento evidente ed aggravato. Durante tutta la fase della pubertà, è inoltre necessario effettuare uno scrub delicato una volta alla settimana, seguito dall´applicazione di una lozione astringente e di una crema nutritiva da giorno, priva di oli e dalla consistenza leggera.



Per tutte le donne che soffrono di pori dilatati gli step da seguire quotidianamente sono essenzialmente tre: detersione, nutrizione, e, nuovamente, detersione. Al mattino occorre dedicarsi alla detersione con costanza e continuità esfoliando delicatamente il viso con un prodotto delicato a base di Vitamina E. In caso di pelle eccessivamente secca, è bene ricercare nella formulazione anche la presenza di pantenolo ed allatoina per migliorare il rinnovamento cellulare. Una volta alla settimana, alla classica detersione è bene associare uno scrub leggero a base di argilla ed ingredienti idratanti.
La nutrizione è il vero modo per ridurre l´aspetto dei pori dilatati e per rendere la pelle bella e luminosa. E´ consigliato preferire gel idratanti alle creme molto corpose e dense, in modo da regalare la giusta idratazione senza riempire eccessivamente i pori della pelle, aggravandone l´aspetto generale. L´idratazione è completata attraverso l´utilizzo di un siero appositamente studiato per permettere un aspetto astringente e levigato della pelle.



Il terzo step è nuovamente rappresentato dalla detersione da eseguire accuratamente al termine di ogni giornata per eliminare ogni straccia di trucco e di smog dalla pelle, permettendole di respirare durante tutta la notte in modo da ripristinare un aspetto sano e vellutato.

L´utilità del make up

L´utilità del make up
Se ben dosato ed utilizzato il make up può davvero rappresentare un valido alleato in presenza di pori dilatati, semplicemente attuando quotidianamente piccoli e semplici trucchi, che faranno apparire il viso levigato e vellutato.



In seguito alla detersione ed all´idratazione è necessario attendere fino a quindici minuti per permettere una perfetta asciugatura dei prodotti applicati. Ridurre questo tempo potrebbe comportare un mescolamento delle sostanze utilizzate, andando a compromettere il risultato finale.
Trascorsi quindici minuti va applicata una base trucco (o primer) sul viso, possibilmente con funzione opacizzante, capace di ridurre l´entità dei pori dilatati e di permettere la realizzazione di un trucco liscio ed omogeneo. A questo punto va applicato il fondotinta specifico selezionato in base al tipo di pelle, aiutandosi con una spugnetta in lattice con la quale stendere il prodotto. Il prodotto, assolutamente privo di sostanze oleose, va applicato maggiormente sulle zone interessate dall´inestetismo, in modo da mimetizzarle, senza eccedere nella quantità di prodotto, correndo il rischio di accentuarle.



E´ il momento di completare il make up con tutti i prodotti che si utilizzano quotidianamente: ombretto, mascara, blush e rossetto. Al termine della preparazione occorre fissare il trucco realizzato per renderlo duraturo e perfetto nel tempo. Per questo non c´è prodotto migliore della classica cipria da applicare con un pennellone, scelta nella consistenza a base di polvere di riso, da preferire a quelle a base di talco.


Tag:


Presente in:

Bellezza - Cosmesi

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)