Previdenza: quando la pensione di scorta non basta

Economia - Lavoro



Una pensione sola - quella pubblica - non basta più. Bisogna aggiungerne un´altra e cioè la cosiddetta pensione integrativa o fondo pensione. Ma spesso questa risulta altrettanto insoddisfacente. Specie per le donne. Lo dice la Covip, Commissione di vigilanza sui fondi pensione, che ha lanciato l´allarme nel suo ultimo rapporto nel quale risulta come le donne siano fortemente penalizzate ricevendo nel migliore dei casi una rendita pari al 17 per cento dell´ultima busta paga (contro il 20 per cento degli uomini).




In Italia sono quasi 2 milioni gli iscritti ai fondi pensione integrativi, il 23 per cento dei quali sono donne. In media il versamento della cosiddetta pensione di scorta è pari a due milioni e mezzo l´anno. Ma con differenza significative per quello che riguarda il sesso. A parità di versamento, infatti, la rendita integrativa per un quarantenne dopo venticinque anni di versamenti arriva al 20 per cento dell´ultima retribuzione (1.100 mila lire al mese). Per la donna non si supera il 17 per cento (950 mila lire al mese).




Tutto questo nella migliore delle ipotesi, ovvero che l´intero Tfr (trattamento di fine rapporto) venga riversato al Fondo e che questo garantisca un redniemento reale, al netto dell´inflazione, pari attualmente al 4 per cento l´anno. Se il Tfr viene impiegato solo in parte la rendita di scorta può calare paurosamente, risultando rispettivamente di 565 mila lire per gli uomini e 484 mila lire al mese per le donne.



Le differenze si accentuano ulteriormente nel caso di due trentenni, quindi con 35 anni di versamenti integrativi. A 65 anni l´uomo otterrà una rendita di scorta mensile di quasi un milione e mezzo, la donna di appena 959 mila lire. I motivi? Principlamente le maggiori aspettative di vita delle donne rispetto agli uomini, con la possibilità quindi di incassi più prolungati nel tempo. Ma il divario resta davvero enorme.



Tag:


Presente in:

Economia - Lavoro

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)