Privacy: l´occhio indiscreto delle grandi città

Cultura - Attualità



Occhi dappertutto. Negli uffici, nelle banche, nei negozi, nelle metropolitane. E´ praticamente impossibile che, durante la vostra giornata, i vostri movimenti non siano stati spiati almeno una volta. In Italia esistono, secondo una denuncia dell´Autorità Garante per la protezione dei dati personali, più di un milione di telecamere per la videoregistrazione. Per avere un po´ di privacy, forse, resta l´isola di Lampedusa.

Il fenomeno incontrollato delle telecamere è esploso nei giorni scorsi grazie al garante della privacy Stefano Rodotà, che ha proposto di avvisare i cittadini con un cartello nel caso siano ripresi dallo sguardo indiscreto di una telecamera. Ma non è così semplice, perché l´aspetto sicurezza resta determinante. A rischio sono soprattutto gli abitanti dei grandi centri come Roma (726 telecamere), Milano (213) e Napoli (86).

Ma i numeri sono destinati a salire in modo vertiginoso. A Torino, ad esempio, ci sono già 32 telecamere installate dalla Questura in 8 zone calde, cui si aggiungono le 10 in dotazione dei Vigili Urbani. Ma entro il 2001 è prevista l´installazione di altre 100 alle fermate di tram e autobus e di ben 2000 a bordo di tram e autobus. Non venire ripresi sarà praticamente impossibile.

C´è però l´altro verso della medaglia. Se essere spiati non piace a nessuno, spiare gli altri invece potrebbe presto diventare una passione nazionale. Accadrà a partire dal 13 settembre prossimo, quando su Canale 5 partirà quello che è considerato l´evento cult della prossima stagione televisiva. Parliamo de Il Grande Fratello, il programma che racconterà in diretta per cento giorni l´esistenza di dieci italiani costretti a vivere nella totale mancanza di privacy. Trentanove telecamere e 59 microfoni trasmetteranno tutto, ma proprio tutto, quello che accadrà in uno studio-casa allestito a Cinecittà.

Le immagini si potranno vedere 24 ore su 24 via Internet su Jumpy e sulla pay-tv Stream, ed un condensato degli accadimenti più interessanti sarà riproposto nella tivù berlusconiana. Ogni due settimane i telespettatori decideranno chi dei protagonisti eliminare. L´ultimo che resta in gara vincerà i 250 milioni in palio.

E voi, che ne pensate? Ritenete utili per la sicurezza le telecamere posizionate negli angoli cruciali delle nostre città? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)