Psicologia: l´intelligenza è donna

Medicina - Psicologia



Stampate questo articolo e fatelo leggere al vostro partner. Magari dicendogli, io me ne ero accorta già da tempo, è giusto che ora lo sappia anche tu. La notizia arriva da una ricerca congiunta delle scuole di psichiatria di Roma, Napoli, Genova e L´Aquila che ha confermato quanto noi donne sapevamo già. E cioè che il cervello femminile funziona meglio di quello dell´uomo. Troppo logici e razionali i pensieri dei maschi, più intuitivi invece quelli femminili.

Che i cervelli di uomini e donne funzionassero in modo molto diverso tra loro, era già stato appurato da studi recenti. Adesso, grazie alla ricerca italiana effettuata con sofisticati mezzi diagnostici come la risonanza magnetica e la tomografia a emissione di positroni, la tesi è stata definitivamente confermata. Le diversità morfologiche fra i due cervelli, in sintesi, avvantaggiano le donne con il risultato di rendere i loro pensieri più intuitivi, di permetterle di fare ragionamenti più fantasiosi e più reattivi.

Innanzitutto è stato evidenziato dai ricercatori come l´emisfero sinistro del cervello femminile, quello deputato a comandare, comunica molto più facilmente con quello destro, quello che esegue, rispetto agli uomini. Nell´emisfero di sinistra - spiega Paolo Panchieri, ordinario di Psichiatria de la Sapienza - avvengono ragionamenti di tipo sequenziale e logico. L´emisfero destro, invece, permette di effettuare anche i ragionamenti di tipo parallelo, ossia di portare avanti più operazioni mentali contemporaneamente. Questa maggior comunicazione permette di influenzare le decisioni al di là della loro logica e quindi da´ alle donne una maggior intuizione.

Anche nel processo decisionale le donne sono in vantaggio sugli uomini. Questo perché la loro zona dei lobi frontali, che sovrintende ai processi di memoria a breve termine, alla programmazione e alla valutazione delle decisioni, ha una dimensione più voluminosa rispetto all´uomo. Ed è inoltre meglio collegata con le aree limbiche, quelle sede delle emozioni. Il processo decisionale delle donne, quindi, è influenzato emotivamente in misura maggiore rispetto agli uomini. Il che porta ad una maggior flessibilità e probabilità di successo in situazioni non schematiche.

Per finire, è risultato come, a parità di stimoli, gli emisferi della donna siano più irrorati di quelli di un uomo. Il cervello femminile - spiega Panchieri - è più raffinato, più sofisticato di quello maschile, più completo. in sintesi, è come una macchina altamente avanzata, quello dell´uomo è più paragonabile a un trattore: entrambi servono, ma i meccanismi e le funzioni sono notevolmente diversi.

E voi, che ne pensate? Qual è la dote migliore del cervello femminile?
Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board



Tag:


Presente in:

Medicina - Psicologia

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)