Rapporti sessuali, un nuovo antidoto anti tumore.

Psicologia - Sesso



Seguire un’alimentazione povera di grassi, bere spesso anche fuori pasto, evitare il fumo e gli alcolici sono le principali misure preventive che secondo i medici vanno messe in pratica per non favorire l’insorgenza delle malattie della prostata. A queste però ora si aggiunge un altro consiglio, tanto prezioso quanto sicuramente più piacevole da seguire di tanti altri.


I risultati raccolti da uno studio condotto dal ricercatore Leitzmann dell’Università di Bethesda e recentemente pubblicato sulla rivista internazionale Jama infatti hanno dimostrato che avere rapporti sessuali con una certa frequenza potrebbe costituire un efficace antidoto contro il tumore alla prostata.


I ricercatori hanno confrontato uomini che avevano sette rapporti sessuali al mese con altri che ne avevano circa 21, scoprendo che gli individui con una maggiore attività sessuale hanno una minore incidenza di cancro alla prostata. Per tale fenomeno esiste anche una spiegazione scientifica: alcune sostanze contenute nel liquido seminale, ristagnando nella prostata, potrebbero avere un effetto tossico sulla ghiandola e provocare delle trasformazioni cellulari, così come avviene con l’urina che rimane nella vescica.


Fare sesso,poi, fa bene anche dal punto di vista psicologico, a qualsiasi età. È opinione degli esperti che il concetto di andropausa sia ormai superato. Va sfatato il luogo comune che associa l’invecchiamento ad un naturale declino dell’attività sessuale nell’uomo. Quanto alla frequenza, secondo una recente indagine, a conquistare il primo posto in classifica sono i francesi, con 137 rapporti sessuali annuali, mentre l’ultimo posto e´ occupato dal Giappone con 46 amplessi ogni 365 giorni. Gli italiani si collocano al diciannovesimo posto con una media di 108 rapporti l’anno, poco sopra la media mondiale di 103.


Dal 21 al 28 novembre la Società Italiana di Urologia (SIU), con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, del Segretariato Sociale, l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana e del Ministero della Sanità, promuoverà per il secondo anno consecutivo la Campagna Nazionale di Informazione e Sensibilizzazione sulle Patologie della Prostata, per fare chiarezza su disturbi che giovani e non conoscono ancora troppo poco e che, se trascurati e sottovalutati, possono incidere seriamente sulla qualità della vita.


Attraverso la televisione, un sito internet, alcuni Info-point nelle stazioni e negli aeroporti italiani, o il numro verde 800.98.53.98 (attivo per tutto il mese di novembre) i maschi italiani verranno invitati a sottoporsi ad un controllo gratuito.


Tag:


Presente in:

Psicologia - Sesso

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)