Reggiseni: arriva l´intimo super accessoriato

Moda - Intimo



Se c´è qualcosa d´indispensabile nel nuovo guardaroba di una donna, quello è il reggiseno. Parola di Tom Ford, la mente creativa di Gucci. E dalle ultime passerelle è arrivata subito la risposta degli stilisti, che hanno riscoperto il principe di tutti gli accessori, inventato nel lontano 1889 da Madame Herminie Cadolle per liberare le donne dalla costrizione di busti, corsetti e stecche di balena e messo al rogo dalle femministe negli anni Sessanta,. Che nel nuovo millennio è diventato non solo arma di seduzione, ma anche tecnologico e superaccessoriato.

La tendenza di reggiseni accessoriati è stata il leit-motiv di Intimare, rassegna specializzata che si è chiusa a Bologna il 5 febbraio scorso. Su tutti il modello proposto dalla casa italiana di underwear Parah, già presentato all´ultimo salone internazionale della lingerie a Lione, il reggiseno gonfiabile. Grazie ad una pompetta nascosta, permette di garantire anche due taglie di seno in più. Senza più la necessità di ricorrere al bisturi per assomigliare a Megan Gale. Potenza della tecnica.,

Ma negli ultimi tempi sono stati prodotti reggiseni ancora più sofisticati e bizzarri. Che dire, ad esempio, del modello Ultimo, reggiseno esalta-scollatura ideato dalla giovanissima designer scozzese Michelle Mone, che non ha esitato a sborsare 9 miliardi di lire per avere come testimonial della sua azienda - la MJM - Elizabeth Hurley. Si tratta di un reggiseno che nelle fibre nasconde vene di gel che si modellano sulle curve del corpo come una seconda pelle. Grazie a questa idea, la Mone ha vinto un premio come miglior giovane imprenditore dell´anno negli Stati Uniti.

Geniale, ma niente a che vedere con il reggiseno anti-stupro, ideato un anno fa dalla stilista inglese Kursty Groves, 26 anni. Il Bodyguard-bra - così si chiama - è dotato di un sensore nascosto capace di misurare i battiti cardiaci ed in grado di lanciare l´allarme quando chi lo indossa si trova in difficoltà, accelerando il ritmo dei propri battiti. Arriva dal Giappone, invece, ed ha il nome, davvero poco femminile, di Armageddon bra un reggiseno realizzato con lo stesso tessuto usato dalla Nasa per le tute degli astronauti che emette un Sos luminoso all´avvicinarsi di ogni pericolo proveniente dall´alto ed è dotato anche di una combinazione numerica per aprire la zip, una versione moderna della cintura di castità, insomma.

Infine c´è anche il reggiseno con preservativo incorporato, idea di due attrici televisive britanniche, Dervla Kirwan e Mina Anwar, che hanno lanciato una nuova linea di biancheria intima chiamata Sesso sicuro. All´interno di una coppa del reggiseno c´è un taschino della grandezza di una carta di credito che contiene un preservativo. E tu, cosa ne pensai di questa moda dei reggiseni superaccessoriati? Rispondi al nostro sondaggio in home-page


Tag:


Presente in:

Moda - Intimo

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)