Rock in rosa: ecco le girls band più arrabbiate

Musica - Rock



Piccole arrabbiate crescono. E, senza remore riverenziali, affrontano i generi musicali prediletti dai maschiacci: il metal ed il punk. Stanno spuntando come tante margherite le rock band al femminile, sulla scia dei gruppi storici come le Hole di Courtney Love e le L7, veri capostipiti del genere girrrls power. E come loro, tutte hanno grinta da vendere.

Come le Kittie, quattro giovanissime canadesi che hanno appena pubblicato il loro primo disco, Spit, per la Artemis Records di New York. Dodici canzoni con titoli come Sex iz hell, Shit ya can´t fuc wit e Get off (you can eat a dick), che mescolano ironia e suoni cattivi, tra l´heavy metal ed il death trash. Ispirate a band come i Sepultura e gli Slayer, sono composte dalla diciottenne Morgan Lander, dalla sorella Mercedes di due anni più giovane, da Fallen Bowman, sedici anni, e da Talena Artfeld, 17.

Sono invece considerate le cugine cattive delle Spice Girls, le Chicks on Speed, trio punk tutto al femminile che ha appena pubblicato l´ultimo lavoro Will save us all. Fanno base a Monaco di Baviera e sono guidate dalle ex stilista Kiki Moorse, accompagnata dall´australiana Alex Murray-Leslie e dalla newyorchese Melissa Logan. I loro concerti sono un vero happening, una via di mezzo tra la musica e la performance artistica, con videoistallazioni e costumi autoprodotti (spesso in carta) e realizzati da loro stesse.

Arrivano invece dalla città delle streghe, ovvero Salem, nel Massachusetts, teatro di uno dei più clamorosi casi di processo per stregoneria, le 10 Maria, sofisticato quintetto rock formato dalla chitarrista Becca Rogers. Mentre autrici di un hardcore punk davvero aggressivo sono le più note Betty Blowtorch, composte dalla cantante e bassista Bianca Butthole, dalle chitarriste Sharon Needles e Blare N. Bitch e dalla batterista Judy Molish, i cui nomi sono già tutto un programma. Il loro primo disco Primitive Enema, prodotto dalla Emi, ha venduto più di 60.000 copie. Un punk più melodico è quello delle Female Chauvinist Pigs, trio californiano fondato nel 1997 e ispirato ai Pennywise e ai NOFX. Princess, Fly e P-Girl, ovvero The Hissyfits, invece arrivano da New York, come le Suzi Blade - Lalena, Vixen, Valerie e Jeanne - il cui primo Ep Not My Valentine le ha messe in luce come una delle più innovative punk band al femminile.

E voi, che ne pensate? Credete che le rock band in rosa possano valere come quelle dei maschietti? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.



Tag:


Presente in:

Musica - Rock

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)