Saldi estate 2013

Economia - Soldi
Quando iniziano

Quando iniziano
I più fortunati sono coloro che vivono in Veneto, Lombardia, Piemonte e Sardegna perché per loro la caccia all´offerta inizierà 24 ore prima; infatti per i cittadini di queste regioni la data ufficiale dell´inizio dei saldi è prevista per il 6 Luglio.
Questo momento è tanto atteso da italiani e non; infatti non sono solo i cittadini italiani ad aspettare i saldi, ma anche tutti quei viaggiatori che scelgono il Bel Paese come meta turistica.
I turisti sono diventati la vera fonte di guadagno per i commercianti, poiché essi risentono meno della crisi; le famiglie italiane non hanno molti soldi da spendere per l´acquisto di beni superflui, e secondo alcuni sondaggi gli italiani spendono il 50% in meno per acquistare capi d´abbigliamento; mentre gli stranieri che vengono in villeggiatura nel nostro paese hanno la possibilità di spendere molti più soldi.


Quanto durano

Quanto durano
La durata dei saldi sarà di 60 giorni; giorni in cui si cercherà di ridare vita ad un´ economia ora mai in crisi, puntando più sulla vendita in grandi quantità dei prodotti scontati, anziché sul guadagno di pochi prodotti venduti a prezzo pieno.
Inoltre secondo la normativa vigente, non è possibile applicare nessuno sconto promozionale nei 30 giorni antecedenti ai saldi e questo incrementerà ancor più le vendite dei capi in saldo.
Nonostante questo divieto alcuni commercianti decidono di applicare comunque dei saldi privati, applicando piccoli sconti ai clienti che decidono di acquistare capi d´ abbigliamento prima dell´ inizio ufficiale dei saldi.


Come acquistare

Come acquistare
In questi ultimi anni lo shopping tra le vetrine ha perso il suo fascino, infatti sempre più gente preferisce fare acquisti online anziché andare per negozi o aspettare l´inizio dei saldi.
Con l´utilizzo di internet, infatti, è possibile trovare capi d´abbigliamento, elettronica, oggetti per la casa, ecc.. a prezzi stracciati 365 giorni l´anno; inoltre è possibile confrontare più offerte contemporaneamente per trovare la più conveniente.
Perciò mentre l´Istat denuncia un calo nelle vendite al dettaglio il mercato online incrementa sempre più le sue vendite.
Ma la colpa del calo delle vendite al dettaglio non può essere attribuita esclusivamente allo shopping online, infatti alcuni commercianti nel tentativo di guadagnare più soldi, non applicano dei reali saldi, ma alzano il prezzo iniziale del capo facendo pagare al cliente il prezzo iniziale senza applicare nessuno sconto. Queste situazioni si possono evitare con dei piccoli accorgimenti per sfruttare al meglio il periodo dei saldi e acquistare i capi che più ci piacciono sfruttando le migliori offerte.
Prima di tutto per evitare di pagare a prezzo pieno un capo in saldo bisognerebbe girare per negozi qualche giorno prima dell´inizio degli sconti e annotare i prezzi dei capi desiderati, così da confrontarli il giorno dell´acquisto; in secondo luogo diffidate di chi pone sconti superiori al 60% perché la maggior parte delle volte non sono sconti reali.
In definitiva i negozi di abbigliamento risentono più di tutti della crisi, ma sopratutto i saldi hanno perso il loro significato, e tanta gente preferisce acquistare capi d´abbigliamento da internet perché è il metodo più economico, dimenticando che ognuno di noi ricominciasse ad acquistare anche un solo capo nei negozi l´economia ricomincerebbe a girare, e i commercianti non sentirebbero il peso della crisi, e non sarebbero costretti a chiudere le loro attività commerciali.
Bisognerebbe fare qualcosa per far riprendere l´economia e un piccolo passo potrebbe essere tornare ad acquistare nei negozi, anche perché se la situazione rimane quella che è con l´aumento dell´Iva previsto per il 2013, parecchie attività potrebbero essere costrette a chiudere.



Tag:


Presente in:

Economia - Soldi

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)