Salmoiraghi&vigano e soi: ancora alleati a favore della vita.

Società - Famiglia



Ritorna a febbraio la quinta edizione del consolidato appuntamento con la campagna di prevenzione della vista, promosso dalla Società Oftalmologica Italiana Medici Oculisti e dall’Associazione Onlus Per Vedere Fatti Vedere, in collaborazione con Salmoiraghi&Vigano.


La necessità di riproporre questa iniziativa, per diffondere una cultura di prevenzione della vista attraverso il ricorso periodico al medico oculista, è scaturita da un’indagine Astra Demoskopea, in base alla quale è emerso che negli ultimi cinque anni, oltre il 20 per cento degli italiani, non è mai stato da un oculista. Da qui l’esigenza di sensibilizzare questa importante parte di popolazione italiana, che non ha mai effettuato un accurato controllo della propria vista, a recarsi da un valido professionista che possa sottoporla, per questa importante occasione, ad una visita totalmente gratuita, dato che diagnosi precoci e informazioni qualificate e personalizzate costituiscono le basi necessarie per poter curare i più semplici difetti visivi così come le più gravi malattie dell’occhio.


Il sistema di selezione e prenotazione delle visite sarà gestito direttamente dalla rete capillare dei 190 punti vendita Salmoiraghi&Viganò presenti sul territorio italiano. A disposizione del pubblico saranno attivi sia il numero verde 800 996 996 che il sito internet www.pervederefattivedere.it, con i quali si potranno opzionare e prenotare le visite gratuite


Gli esperti ricordano che un esame di controllo agli occhi è utile anche nel caso si ritenga di non avere alcun problema alla vista. La prima visita oculistica andrebbe fatta verso i 3-4 anni d’età (a meno che il bambino non presenti precedentemente disturbi evidenti come un occhio semichiuso, un’eccessiva lacrimazione o un colore anomalo della pupilla) e poi di nuovo prima dell’inizio della scuola. Verso i 10-15 anni un’altra visita sarà d’obbligo (a quest’età si può manifestare la miopia), così come a 40, momento delicato per gli occhi a causa della presbiopia e del possibile rischio glaucoma. Un controllo all’anno è consigliabile a partire dai 45 anni ed indispensabile invece a partire dai 65, soglia varcata la quale si possono manifestare malattie degenerative legate all’età.


Tag:


Presente in:

Società - Famiglia

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)