Saluto al sole

Bellezza - Benessere
Che cos´è il saluto al sole

Che cos´è il saluto al sole
Il saluto al sole, chiamato Surya Namaskara, è una serie di asana, cioè posture utilizzate nello yoga, di Hatha Yoga. Il suo nome proviene dal sanscrito nel quale surya significa sole e namaskara significa saluto. La serie di asana in genere viene eseguita al mattino, proprio nel momento in cui sorge il sole. Questa pratica viene compiuta insieme al pranayama (il controllo del respiro tramite esercizi), il mudra (gesto simbolico che in molte religioni è utilizzato per raggiungere benefici sia spirituali che fisici), il mantra (espressione sacra che avviene con suoni vocali) e i chakra (centri energetici situati nel corpo umano).


Perché si fa il saluto al sole

Perché si fa il saluto al sole
Il motivo per cui viene eseguito il saluto al sole è principalmente la sua venerazione, che viene praticata sin dai tempi più remoti. Si pensa al sole come il generatore della vita che, con i suoi raggi, fa fiorire la natura e l´uomo. Ma oltre a questo, il saluto al sole viene eseguito per rendere i muscoli più flessibili, allungandoli e sciogliendoli, per sviluppare la respirazione e per massaggiare tutti gli organi interni.


Saluto al sole: lezione

Saluto al sole: lezione
Il saluto al sole è composto da una fase statica, cioè quando si assume la postura essa deve essere mantenuta rimanendo immobili per un determinato periodo senza alcun tipo di sforzo o tensioni muscolari, ed una fase dinamica cioè il passaggio da una asana all´altra. Quest´ultima fase è molto importante perché coinvolge la respirazione e contribuisce particolarmente ad un buon risultato finale sia spiritualmente che fisicamente.
Ci sono 12 posizioni che compongono ciascuna due fasi di una serie completa:


1. Pranamasana : posizione della preghiera.
In piedi con gambe e piedi uniti, schiena dritta, si congiungono le mani unendo i palmi all´altezza del petto, della fronte o del mento e le dita devono essere rivolte verso l´alto, contemporaneamente ci si inchina abbassando leggermente il capo.


2. Hasta uttanasana: posizione delle mani sollevate.
In piedi con la schiena dritta e piedi uniti, espirare allungando le braccia sopra alla testa tenendo le mani in un gesto di preghiera.


3. Padahastasana: posizione delle mani ai piedi.
In piedi con la schiena dritta e piedi distanti tra loro, braccia allungate sopra alla testa, espirando si piega il bacino e si allungano le mani fino a toccare le caviglie o la pianta del piede.


4. Ashwa sanchalanasana: posizione equestre.
In piedi, portare in avanti la gamba destra mantenendo la pianta del piede ben appoggiata al terreno, piegare il ginocchio destro fino a che il polpaccio e la coscia si tocchino. Intanto portare indietro la gamba sinistra ed appoggiare il piede sulle dita, le braccia distese verso il basso con le mani appoggiate a terra sul fianco del piede destro. Ripetere l´esercizio invertendo la posizione delle gambe.


5. Adho mukha svanasana: posizione del cane che guarda in giù.
In ginocchio, spostarsi a quattro zampe e portare tutto il peso sulle braccia, allungare le gambe alzando il bacino mantenendo i piedi saldi a terra, mettere la testa tra le braccia fino a formare la figura di un triangolo.


6. Ashtanga namaskara: saluto con gli otto arti del corpo.
In posizione prona (a pancia in giù), incurvare la schiena verso l´alto alzando il bacino e rimanere in equilibrio sul mento, sul petto, sulle mani, sulle ginocchia e sui piedi.


7. Bhujangasana: posizione del serpente o del cobra.
Distesi sulla pancia, gambe unite e parallele con le cosce che toccano il suolo, piedi allungati sul dorso, piegare le braccia portando i palmi delle mani all´altezza delle spalle. Con le braccia sollevare il busto, inspirando e distenderle tenendo il pube e le cosce a contatto con il terreno.
Da qui fino alla dodicesima posizione, le asana si ripetono come sopra ma al contrario.


8. Adho mukha svanasana: posizione del cane che guarda in giù.


9. Ashwa sanchalanasana: posizione equestre.


10. Padahastasana: posizione delle mani ai piedi.


11. Hasta uttanasana: posizione delle mani sollevate.


12. Pranamasana: posizione della preghiera.


Tag:


Presente in:

Bellezza - Benessere

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)