Se mi lasci mi butto nella rete

Società - Donna
italiani

italiani

Gli sono passionali e romantici, ma in fondo quando una storia finisce non si disperano più di tanto e trovano prontamente rifugio nella Rete: è ciò che emerge da un  sondaggio condotto dal sito di annunci gratuiti Vivastreet.it, che indaga sul ‘mondo degli ex’ e l’atteggiamento verso gli oggetti legati a relazioni concluse. La maggioranza degli intervistati (28%), infatti, dopo la fine di una relazione dichiara di aver iniziato ad utilizzare Internet, o di averne intensificato l’uso, come strumento di distrazione e svago e – perché no – proprio per ‘guardarsi intorno’ nella prospettiva di incontrare un nuovo possibile partner.



Costi emotivi e psicologici

Lo sappiamo: la fine di una relazione sentimentale costituisce di fatto un evento “stressante”, ma non tutti reagiamo allo stesso modo. Subito dopo la separazione, infatti, il vissuto delle intervistate è legato ad un sentimento di solitudine e disperazione (30%), mentre diverso è l’impatto dell’universo maschile, che sperimenta innanzitutto un senso di confusione (32%), dovuto all’improvvisa mancanza di un importante punto di riferimento affettivo. Queste diverse reazioni emotive tendono ad attenuarsi nel tempo, lasciando il passo principalmente ad affetto (30%) e indifferenza (27%) nei confronti dell’ex partner. Questo stato d’animo ha un’inevitabile ricaduta sul benessere e l’equilibrio personale: la difficoltà più riscontrata in assoluto dagli intervistati (uomini e donne) riguarda i problemi del sonno (30%). In seconda battuta, mentre le donne lamentano difficoltà connesse alle relazioni con familiari e amici, all’accettazione di se stesse e un rapporto poco equilibrato con il cibo (62%), gli uomini risentono maggiormente in termini di concentrazione sul lavoro (23%).




Caro ex, ma quanto mi costi?

Caro ex, ma quanto mi costi?



I costi della fine di un rapporto non sono solo emotivi e psicologici: il 23% degli intervistati afferma, infatti, che la separazione abbia avuto un costo economico. La perdita annua è compresa tra 5.000 e 10.000 euro per il 32% degli uomini, tra 2.000 e 5.000 euro per il 30% delle donne. Un dato non da poco se si considera che il 20% del campione dichiara di avere alle spalle più di 10 relazioni concluse.



Che fine fanno i regali degli ex?

Gli italiani dimostrano un particolare attaccamento – al limite del feticismo – verso gli oggetti e nel caso specifico i doni dei propri ex: il 70% del campione tiene i regali per sé e non pensa a restituirli, venderli o disfarsene in altro modo. Ma conservare i regali del proprio ex fa bene? “L’attaccamento agli oggetti che ricordano la relazione sentimentale può, a volte, essere indicativo di una separazione non ancora avvenuta  – dichiara Serena Basile, psicologa. La manifestazione Ex in the City, nella sua doppia natura reale e virtuale, vuole rappresentare il luogo dove è consentito una sorta di rituale collettivo in cui facilitare o suggellare, con l’atto della vendita, il processo di separazione. Dunque liberarsi dei regali degli ex può assumere anche una funzione terapeutica”. Ma solo il 30% degli intervistati ascolta il consiglio di Serena, un po’ di più le donne (34%) degli uomini (31%) che hanno risposto al sondaggio.



Seppure l’attitudine generale sia quella di non disfarsi dei regali, esiste una buona percentuale di intervistati (35%) che dichiara di aver scelto di ricorrere al web per vendere gli oggetti donati dagli ex, innanzitutto perché è facile e comodo (50%), non costa nulla (30%), o semplicemente perché Internet rappresenta uno strumento utilizzato abitualmente per l’acquisto e la vendita di oggetti (20%).



In ogni caso, più del 40% degli intervistati afferma di poter prendere in considerazione la rete come ‘mercato virtuale’ in cui mettere in vendita i regali dei propri ex. “Proprio per rispondere a queste esigenze degli utenti abbiamo deciso di associare al mercatino reale di Ex in the City la sezione dedicata all’interno di Vivastreet.it – dichiara Marta Fioni, Business Development Manager di Vivastreet.it - un vero e proprio mercatino virtuale che consentirà loro di ottenere un risarcimento economico e simbolico attraverso la vendita di oggetti legati ad una relazione conclusa, creando all’interno della community degli utenti una vera e propria community degli ex”.




Tag:


Presente in:

Società - Donna

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)