Se non vedo non guido

Cultura - Attualità



Ma i casi restano sempre tanti, troppi. In base alle cifre rese note da polizia e carabinieri relative ai soli incidenti verificatisi nella fascia notturna del sabato e della domenica tra l´1/1 e il 31/10, gli incidenti totali sono stati 5.371 contro 6.348 dello stesso periodo del 2008: 977 in meno. Se si guarda ai soli incidenti mortali, si è passati dai 253 del 2008 a 183 casi nel 2009: 70 in meno.

Per un mese, dal 24 luglio al 23 agosto, sono stati predisposti alcool test gratuiti all´uscita delle discoteche, promozione della guida in sicurezza e del rispetto delle regole nelle spiagge e controlli rinforzati da parte della Polizia Stradale. Con un obiettivo molto preciso: migliorare sempre più nell´attività di contrasto delle stragi del sabato sera. Nel mirino, soprattutto, alcol e droga, cioè le cause principali delle morti su strada. Secondo l´Istituto superiore di Sanità gli incidenti provocati da conducenti in stato psicofisico alterato corrispondono al 30% del totale dei sinistri che avvengono ogni anno in Italia. Inoltre, gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani e, comunque, per coloro che hanno meno di 40 anni.


Una possibile soluzione è la pratica Guidatore designato, molto in voga nei Paesi del Nord Europa: dovrà rinunciare alle pasticche e a bere e avrà il compito di riportare a casa sani e salvi tutti gli amici.

Un altro strumento utile potrebbe essere quello accompagnato dal motto: “Prima di metterti al volante, dà un’occhiata al tuo bicchiere. Se hai difficoltà a leggere tutte le lettere fa guidare un altro!” .

E’ questa l’idea che sta alla base di Test & Drive, una serie di bicchieri di dimensioni diverse disegnati dallo studio di design ZO_loft, creati per lanciare un messaggio in maniera semplice e diretta, senza avere la pretesa di sostituirsi all’alcool test.


Su ogni bicchiere è serigrafata una serie decrescente di lettere, proprio come un ottotipo dell’oculista, ma in versione ridotta. In base alla quantità di alcool assunta la capacità di vigilanza ed elaborazione mentale è più lenta ed è accompagnata da una relativa difficoltà di coordinazione e dal calo dell’acutezza visiva. Pertanto, il non riuscire a leggere chiaramente tutte le lettere deve mettere in allarme il consumatore e le persone che gli stanno vicino.




Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)