Senza eros, per scelta

Psicologia - Sesso



La tendenza alla sperimentazione precoce del sesso, esplosa negli anni Settanta ed Ottanta, sembra non suscitare più tanto interesse nei giovani. Ne parlano le riviste per adolescenti, le trasmissioni radiofoniche, i film sul grande schermo. I teen-ager scelgono di prolungare le tappe intermedie della relazione, in attesa di un partner affidabile a cui concedersi totalmente. Da uno studio condotto dall’Istituto demografico dell’Università La Sapienza di Roma, apprendiamo che l’80 per cento dei giovani inizia a fare sesso tra i 20 e i 24 anni e che il 5 per cento affronta lunghi periodi di astinenza alla ricerca di un incontro significativo e di una piena corrispondenza affettiva. Molte volte è una questione di inesperienza e timidezza: i ragazzi temono di non essere sufficientemente dotati e le ragazze non accettano i propri difetti fisici, che vogliono nascondere al partner. L’ansia di inadeguatezza aumenta sicuramente guardando TV, cinema e spot pubblicitari, che inducono ad un inevitabile confronto fisico con modelli ideali e dalle performace poco realistiche.



La castità è considerata un valore dal 20 per cento dei maschi compresi tra i 15 e i 24 anni e dal 17 per cento delle femmine. Ma il sesso è intimamente legato anche al senso di autostima, secondo quanto afferma Gregory Zimet, pediatra alla Indiana School of Medicine. Un questionario, compilato da 188 studenti di un’età compresa tra i 12 e i 14 anni e ripetuto dagli stessi a distanza di due anni, ha provato che il culto di sè cresce, in particolare nelle ragazze, insieme alla reticenza a concedersi tra le lenzuola.




Intanto anche il più antico simbolo dell’astinenza sessuale sta tornando prepotetemente di moda. Rimodernate nelle forme e nei materiali rispetto alle origini, le cinture di castità, imposte nel Medioevo alle mogli quando i mariti partivano per la guerra, vanno a ruba sul sito internet di Giuseppe Acacia (www.acaciagiuseppe.it), che da quindici anni le produce insieme ad altri cimeli storici. Ad un costo medio di 67 euro, ne vengono acquistate circa mille all’anno da New York, Pechino, Londra e Parigi, come oggetti di arredamento dai collezionisti o per fare uno scherzo alla fidanzata o alla moglie. Il curioso revival coinvolge anche gli uomini, per cui ne è stato messo a punto un modello dall’azienda di Gubbio, riproducendo le cinture che venivano imposte ai monaci nei conventi.




C’è poi chi opta per l’astinenza allo scopo di indirizzare altrove la propria energia o per vivere intensamente un momento creativo, utile a ricostruire la propria identità. È il caso del sensuale protagonista del film di Michael Lehmann “40 giorni & 40 notti”, che, in controtendenza rispetto alle tentazioni della pubblicità, decide di astenersi dal praticare sesso per la durata della Quaresima. Per superare la crisi di valori in cui è caduto dopo una delusione amorosa, Matt si impone di rifutare qualsiasi approccio fisico con il proprio e l’altrui corpo. Sullo sfondo di una San Francisco quanto mai trendy e godereccia, lo stoico intento del ragazzo è ostacolato dalle provocazioni femminili, dallo stupore dei genitori e dalla malizia degli amici, che inaugurano un sito internet in cui scommettere sulla durata del suo casto digiuno. A complicare le cose interviene l’incontro inaspettato con la bella Erica, che torna a fargli palpitare il cuore, ma che non si dimostra per nulla entusiasta del suo “desiderio di purificazione”.




Ma l’anima gemella esiste davvero? L’importante è convincersi di averla trovata. Un pool di psicologi americani è giunto a questa conclusione dopo aver intervistato 105 coppie e 86 neo-fidanzati. Sandra L. Murray, della State University of New York di Buffalo, ha chiesto ad ogni soggetto di descrivere pregi, valori e sentimenti propri e del partner e di dare un voto al rapporto di coppia. I dati raccolti hanno dimostrato che è più soddisfatto della relazione amorosa chi è sicuro di convivere con una persona molto simile a sé. Che importa allora se la perfetta metà non esiste? Basta la convinzione di averla incontrata per grantire al rapporto stabilità ed armonia.



Tag:


Presente in:

Psicologia - Sesso

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)