Sesso & lavoro: no ai rapporti in ufficio

Psicologia - Sesso



Quante di voi guardando in televisione la prosperosa Carmen di Pietro spiegare il suo idillio d´amore con Sandro Paternostro, non hanno sorriso? E quante non hanno avuto cattivi pensieri scoprendo che Sonia Raule è diventata un manager affermato, dopo aver sposato Franco Tatò? Siete solo delle maliziose, almeno stando ai dati di un sondaggio effettuato dal settimanale Marie Claire.

Secondo il sondaggio, infatti, la maggioranza afferma di non gradire eventuali rapporti sentimentali in ufficio. Mentre ancora più perentorio è il dato che riguarda eventuali compromessi per ottenere favori in termini di avanzamenti di carriera. Il 94 per cento delle intervistate non userebbe il sesso per favorire la propria carriera. Questo nonostante che ben il 72 per cento si consideri sotto pagata e il 73% affermi di guadagnare meno del partner. Discriminazione sessuale sul lavoro? Niente affatto. Il 58 per cento afferma di non averne mai subite e anzi ben il 53 per cento dice di preferire un capo uomo ad una superiore donna.

Ma allora quei matrimoni hollywoodiani con contratti prematrimoniali da miliardi di dollari, sono solo una fantasia di cronisti invidiosi? E la fila di ex modelle riciclate in attricette o manager dopo matrimoni a dir poco fortunati, sono solo abbagli? Ne saprà qualcosa l´ex signora Cecchi Gori, Rita Rusic. Sposata dal senatore quando era un´attricetta in commedie di serie B, oggi è un´affermata produttrice e scopritrice di talenti, uno su tutti Pieraccioni. Stessa sorte è toccata all´ex icona delle commedie soft-hard all´italiana: Edwige Fenech. Da attrice poco realizzata, a moglie del presidente della Ferrari. Quindi separata e ora produttrice di film, con il suo nuovo compagno.

E che dire di quel Pigmalione di Maurizio Costanzo? Per ogni matrimonio ha trovato un lavoro in casa Mediaset alla consorte, da Marta Flavi a Maria de Filippi non ha scontentato nessuna. L´ultima è passata addirittura da semplice segretaria alla conduttrice di talk-show che tutti conosciamo. Solo malelingue? Forse. Ma spiegateci allora la bravura di Justine Mattera, a parte essere la sosia della grande Monroe ed ex moglie dell´inossidabile Paolo Limiti.

Sarà un pizzico d´invidia, o forse la certezza che nessuno ci farebbe mai una proposta indecente, ma sinceramente siamo dell´idea che al sondaggio di Marie Claire non abbia risposto nessuna delle donne sopra citate. Se avete qualche opinione da esprimere sulla seduzione come arma da usare per ottenere favoritismi sul posto di lavoro, scrivete nella message board, oppure rispondete al nostro sondaggio di oggi.



Tag:


Presente in:

Psicologia - Sesso

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)