Sessuologia: i benefici dell’amore

Psicologia - Amore



L’amore fa bene alla salute, ma è anche un toccasana per la mente. Le conferme sulle moltissime proprietà benefiche dell’attività sessuale arrivano dall’ultimo congresso della Società italiana di ginecologia e ostetrica, chiusosi nei giorni scorsi a Roma. Dove si è parlato anche di piacere al femminile. Ebbene, è risultato che ben il 10 per cento delle donne non riescono ancora a raggiungere l´apice del piacere. Ed un 15 per cento lamenta problemi legati al dolore fisico avvertito durante il rapporto sessuale.




Il sesso come antidepressivo. Secondo Davis Weeks del Royal Hospital di Edimburgo, che ha condotto una ricerca su 3.500 persone di età largamente compresa fra i 18 e i cento anni, l´orgasmo può influire positivamente sull´umore di una persona. Questo perché un rapporto sessuale appagante aumenta il livello di ossitocina, il cosiddetto ormone dell´amore che influenza la produzione di altri neurotrasmettitori come dopamina ed endorfine in grado di svolgere una vera e propria azione antidepressiva. La ricetta? Farlo tre volte la settimana per rimanere giovani e in salute.




Per quanto riguarda le età dell´amore, è la giovinezza il momento migliore per lasciarsi andare, in particolare la fascia dai 15 ai venti anni è quella in cui avviene la massima produzione ormonale ma, avverte Alessandra Graziottin, ginecologa e sessuologa medica del San Raffaele di Milano, questa è anche l´età in cui le ragazze subiscono spesso le conseguenze di un´educazione repressiva che ne limita le potenzialità. La gravidanza è il periodo migliore dal punto di vista ormonale e con il parto, invece, incomincerebbe il calo della libido da parte della donna. Anzi, dopo la nascita di un bebè si arriverebbe a una vera e propria astinenza sessuale causata anche dall´impegno della mamma nei confronti del neonato.



E la sessualità delle over 50? Secondo uno studio condotto su circa duemila donne in Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Olanda e Svizzera, l´attività sessuale riveste ancora una certa importanza. Il 29 per cento delle intervistate ha dichiarato una frequenza media di cinque o più rapporti sessuali al mese, il 15 per cento quattro volte, il 18 per cento due-tre volte e un altro 18 per cento meno di una volta al mese. Il 40 per cento, inoltre, delle europee non usa terapie ormonali uno dei paesi più ostili è proprio l´Italia con il 66 per cento.



Tag:


Presente in:

Psicologia - Amore

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)