Single a vita

Psicologia - Amore
Meno stress e più tempo libero

Meno stress e più tempo libero

Se per la maggior parte delle persone l´eventualità di non trovare un partner per la vita è motivo di turbamento, che li porta spesso ad impegnarsi con tutte le proprie forze per migliorarsi e cercare di piacere di più, per altri essere single a vita è una scelta consapevole e ambita.
Molti intraprendono questa scelta in seguito a un susseguirsi di delusioni amorose, molti invece ne hanno una naturale predisposizione.
Non tutti gli esseri umani, infatti, sono portati per le relazioni sentimentali, caratteri particolari, spiccate tendenze individualiste e l´assoluta mancanza di bisogno di condividere la propria vita con un´altra persona le porta ad accettare prima, e di scegliere poi, di non legarsi in maniera duratura con nessuna persona.


Essere single a vita è una scelta che presenta risvolti positivi e spesso sottovalutati. Per quanto l´amore possa far sentire bene una persona è risaputo che far parte di una coppia comporta la necessità di scendere spesso a compromessi.
Per far funzionare bene un rapporto, infatti, bisogna sapersi mettere da parte per assecondare le passioni e i desideri del proprio partner, il tutto per stabilire un certo equilibrio fra le parti.
Ma cosa succede nel momento in cui, essendo single, non dobbiamo né cedere né cercare di prevaricare su una persona per mantenere in equilibrio un rapporto ?


Essere single a vita per scelta significa anche questo, evitarsi lo stress derivante dal continuo "venirsi incontro", evitare i litigi, le incomprensioni e tutte quella serie di comportamenti che ci vengono imposti più da una sorta di codice comportamentale di coppia, che da un autentico sentire personale.


Al single per scelta, messi da parte gli impegni di coppia, rimane tantissimo tempo libero da dedicare alle proprie passioni e alle attività più svariate.
Prendersi cura di sé stessi, del proprio corpo, dedicarsi ai propri hobby o intraprenderne di nuovi, viaggiare, son tutte attività che un single per scelta ha sicuramente più tempo a disposizione da dedicarvi rispetto a chi, invece, tra partner e lavoro ha difficoltà a trovare un´ora libera.



Successo sul lavoro e libertà finanziaria

Successo sul lavoro e libertà finanziaria

Uno delle cose da non sottovalutare è il rapporto che si ha con il proprio lavoro. Infatti, se molti lo considerano soltanto una necessità per sopravvivere e un mezzo per mantenersi, tanti altri lo considerano alla stregua della loro stessa ragione di vivere, una passione che li tiene occupati a tempo pieno, impiegandovi tempo ed energie per il raggiungimento dei risultati.


Tuttavia, il lavoro costituisce spesso un ostacolo per molte coppie, in particolar modo per alcune tipologie di impiego, come quelle che prevedono spostamenti, orari notturni o lunghe permanenze lontani da casa. Ostacoli spesso insormontabili che li porta a un incrocio temutissimo per chi ama sia il proprio lavoro che il proprio partner, fino alla fatidica scelta "o me o il tuo lavoro".


Un dilemma che non si pone affatto per chi sceglie di rimanere single a vita per scelta.
L´assoluta libertà di intraprendere le proprie scelte senza dover considerare il punto di vista o le esigenze del proprio partner, infatti, consente di potersi dedicare a tempo pieno a qualsiasi attività lavorativa senza alcuna tipologia di limite.


Continui spostamenti, lunghe permanenze lontano da casa o orari assurdi non costituiscono alcun problema e la possibilità di poter dedicare tantissime ore al lavoro aumenta le probabilità di far carriera, con soddisfazioni personali, professionali ed economiche. Un fattore, quello economico, da non tenere in secondo piano.

Non avere un coniuge o dei figli da mantenere, infatti, permette di tenere per sé tutti i propri guadagni ed investirli nel modo che si ritiene più opportuno senza dover badare alle esigenze altrui.


Controllo della propria vita sociale, libertà e sincerità

Controllo della propria vita sociale, libertà e sincerità

Spesso si è portati a vedere di cattivo occhio una persona che sceglie di rimanere single a vita. I nostri canoni sociali, infatti, prevedono che, a un certo punto della nostra vita, dobbiamo sposarci e metter su famiglia e chi non segue questo percorso è considerato comunemente una persona di cattiva compagnia, sgradevole o con qualche problema relazionale.
Ovviamente si tratta di un luogo comune, scegliere di rimanere sigle infatti significa scegliere di non legarsi ad una sola persona, ma non per questo significa essere dei burberi incapaci di avere relazioni personali e una vita sociale.Anzi, spesso è il contrario.


Un single può avere una vita sociale molto attiva, frequentando persone diverse che devono piacere soltanto a lui e non anche al proprio partner e concedersi relazioni sentimentali, seppur brevi e poco impegnative, con la libertà di ribadire la propria scelta di rimanere single a vita e con una sincerità che manca a chi, invece, tradisce il proprio partner per fuggire da una situazione coniugale opprimente o per semplice svago.




Tag:


Presente in:

Psicologia - Amore

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)