Società: la salute degli immigrati

Cultura - Attualità



Gli extracomunitari non portano malattie. Anzi, è proprio il contrario, è il nostro clima più freddo e il cambio di abitudini alimentari che li fanno ammalare, con rischi anche gravi. A queste conclusione è giunto è giunta la voce ufficiale del ministero della Sanità, che ha pubblicato recentemente i risultati di un indagine condotta dall´Istituto San Gallicano su incarico del ministero e dell´Ente Italiano di Servizio Sociale. Importante perché sfata uno dei peggiori luoghi comuni nel processo di integrazione tra italiani e immigrati.

La ricerca, dedicata ai bisogni sanitari degli immigrati, è stata presentata una decina di giorni fa al Cnr di Roma. I dati raccolti riguardano le patologie diagnosticate con maggior frequenza negli anni che vanno dal ´91 al ´97, in quattro centri sanitari per immigrati irregolari, gestiti dal volontariato a Roma, Milano, Verona e Palermo, incrociati con quelli del servizio sanitario nazionale. Ed hanno evidenziato come il fenomeno dell´immigrazione, contrariamente a quanto si crede, non sia in nessun modo portatore di malattie infettive.

Anche se il quadro della salute in generale è buono, non mancano i problemi. I maggiori dei quali riguardano soprattutto le donne immigrate. Le malattie più diffuse riguardano la gravidanza ed il parto, le mutilazioni genitali, oltre alle infezioni, ai traumi e alle malattie sessualmente trasmesse. In particolar modo queste ultime riguardano le prostitute (per lo più nigeriane, ucraine, albanesi e slave) di cui rappresentano il 60 per cento del totale nazionale. Cresce anche il fenomeno della prostituzione maschile che vede coinvolti per lo più sudamericani (brasiliani e colombiani). E aumentano notevolmente anche i casi di sfruttamento minorile a fini sessuali.

Dalla ricerca è emerso comunque che lo stato di salute rappresenta, per gli immigrati, il loro problema minore (3,9 per cento); ben più rilevanti sono, infatti, quelli di un alloggio (26 per cento) e di un lavoro (28,3 per cento). E tu, cosa ne pensi del fenomeno dell´immigrazione? Rispondi al nostro sondaggio o dacci un parere in message board.



Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)