Tagli capelli autunno inverno

Bellezza - Capelli
Autunno inverno 2013-2014

Autunno inverno 2013-2014
Quando si parla di capelli, si parla essenzialmente di colore e di lunghezze. L´estate 2013 è una parentesi che ormai ci siamo lasciati alle spalle, con le sue tendenze e le sue mode. Si volta pagina quindi e ci si proiettata su quelli che saranno i trend più in voga per i tagli dei capelli autunno inverno 2013/2014 che è proprio lì davanti a noi.



Il mare, il sole avranno senz´altro sciupato i nostri capelli per cui urge rimetterli in sesto e dar loro nuova vita e soprattutto nuova forma.Siamo nel terzo millennio e ovviamente c´è un´ampia gamma di possibilità, in costante evoluzione per tendenze e tecniche utilizzate, per trasformare i nostri capelli in delle vere e proprie opere d´arte.
Per una donna poi il taglio e il colore dei propri capelli rappresentano uno status mentale, un modus vivendi! Quindi andiamo a vedere come creare un connubio perfetto tra eleganza,gusto e perchè no un pò di sana autoironia.

I tagli

I tagli
Il taglio è nel contempo uno dei passi più avvincenti e ardui da compiere! Seduta sulla poltroncina davanti allo specchio dal nostro coiffeur di fiducia, una donna continua a chiedersi fino all´attimo prima del primo taglio del primo ciuffo: "Ci starò bene?Mi piacerà?". Niente paura. Qualche nostro consiglio renderà la vostra scelta meno stressante e vi permetterà di essere glamour e soprattutto in linea con i tagli autunno inverno 2013 2014!



Tre aggettivi per definire le tendenze della nuova stagione: romantico, spettinato e rock! Quello che è sicuro è che dopo i tagli corti must di questa estate, per l´autunno sarebbe bene avere capelli lunghi, almeno fino alle spalle, e mossi sulle lunghezze, con ciuffi schiacciati lateralmente nella parte frontale. Ottime le scalature per evidenziare ancor di più il mosso.



Tornano i ricci, ma l´effetto deve essere morbido e lucido. Per i tagli lunghi si potrà optare anche per un liscio squadrato geometricamente, per i corti, non cortissimi però, linee spettinate e morbide, i medi assolutamente ondulati, magari con carrè e frange separate e non piene, che seguono le linee del viso.
Sì al cosiddetto effetto bagnato, capelli super lucidi sia sciolti che raccolti.



La cosa più importante e nel contempo forse più ovvia che va sottolineata è che il look cammina di pari passo con l´occasione e la circostanza in cui ci si trova, e questo vale sia per i capelli che per l´outfit in generale. E poi c´è il fattore soggettività, cioè "io sto meglio con". Le lunghezze possono variare in base alla forma del proprio viso.



Capitolo a parte per i capelli raccolti: code di cavallo, trecce e chignon non sono mai out, basta solo reinventarli,impreziosirli. Allora potremo optare per una pony tail bon ton, con onde modellate sulla lunghezza ed elastico coperto da una ciocca di capelli;o anche una coda voluminosa e spettinata o ancora una coda alta e definita.La treccia resta un evergreen ma riadattato alle esigenze, la partita si gioca tutta sugli accessori.I raccolti non sono solo questi classici, infatti via libere anche a composizioni elaborate sempre a tutto volume!


I colori

I colori
La scelta del colore dei capelli rende nevrotici tanto quanto la scelta del taglio. I colori saranno caldi, avvolgenti a far da contrasto al clima, dunque via libera a tinte come bruno, castagna e cioccolato, per arrivare ai chiari, ma non meno caldi miele e tiziano.
La cosa importante è che siano miscelati da nuance più chiare senza però creare mai distacchi troppo netti tra la base e le sfumature. Il risultato non sarebbe in linea coi tempi.



Quindi andando nello specifico dal castano al biondo platino, miscelate tra loro. Certo chi ama distinguersi dalla massa, può optare per colori shoking come rosa, viola, blu, verde, magari abbinati ad una cresta punk o comunque ad un´acconciatura grunge!Un pò di trasgressione si sa non guasta mai!



Tag:


Presente in:

Bellezza - Capelli

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)