Tatuate e´ bello

Moda - Tatuaggi



Una volta a farli erano soltanto i marinai, che cosi´ volevano far sapere quante donne avevano avuto, o i carcerati. Oggi la moda dei tatuaggi ha contagiato un po´ tutti. E anche le donne sempre piu´ spesso ricorrono a quest´accorgimento estetico estremo per farsi notare. Un modo nuovo per distinguersi o, come ha spiegato in un articolo lo psichiatra Vittorino Andreoli, un segno d´appartenenza, com´era gia´ in alcune caste orientali. Cio´ che conta - scrive Andreoli - e´ far parte del gruppo. Le bande giovanili si riconoscono dal tatuaggio, dal piercing, dal tipo di pantaloni, dalla maglietta. Tra le piu´ note amanti dei tatuaggi ci sono Asia Argento, con il suo grande angelo sotto l´ombelico, ed Elenoire Casalegno. Ma sono le giovanissime che entrano sempre piu´ spesso nei moltissimi Tattoo Center che sono spuntati un po´ dovunque anche in Italia sul filo di questa mania. Con grande riprovazione di genitori e adulti.

I rischi, in effetti, ci sono. Primi fra tutti quelli d´infezione. L´ago che incide sulla pelle il disegno deve essere sempre sterilizzato a dovere. Poi e´ bene ricordare che il tatuaggio e´ per sempre. Cancellare dalla propria pelle il nome di un amore finito o un simbolo che non piace piu´ non e´ cosi´ semplice. I pigmenti colorati dei tatuaggi sono immessi abbastanza profondamente nella pelle e non esistono metodi chimici o farmacologici per toglierli. Una volta si doveva intervenire solo chirurgicamente, oggi invece si usa il laser che, per mezzo di altissime temperature, vaporizza pelle e segmenti. Ci vogliono poi altri interventi successivi (che dipendono dalla grandezza del disegno) per eliminarlo completamente. Purtroppo restera´ comunque una cicatrice, piu´ o meno visibile a seconda della pelle. E voi, se gia´ non lo avete fatto, sareste disposte a farvi tatuare? Rispondete al nostro sondaggio e date un vostro parere in messaggeria.


Tag:


Presente in:

Moda - Tatuaggi

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)