Tosse e bambini: inutili gli sciroppi

Medicina - Mamme



Coff, coff! Quando il piccolo comincia a dare qualche piccolo colpo di tosse, le mamme nella maggior parte dei casi tirano fuori dall´armadietto dei medicinali, uno sciroppo e gli propinano un cucchiaino del dolce liquido. A sorpresa, ma non troppo, la rivista medica inglese Drugs and therapeutic bulletin, in un suo recente studio, ha invece puntato un indice d´accusa su questa prassi comune. Secondo quella che è considerata una delle più autorevoli fonti d´informazione sui farmaci, infatti, non esistono prove convincenti che nei bambini i preparati antitosse siano più efficaci del placebo.



Antistaminici, sedativi, analgesici, mucolitici, decongestionanti. La numerosissima famiglia degli sciroppi torna così sul banco degli imputati. Eppure sono e restano una delle medicine più diffuse: ne esistono circa 200 tipi nella sola Gran Bretagna e probabilmente anche di più in Italia, dove per prodotti antitosse sono stati spesi nei soli primi sei mesi del 1999 ben 328 miliardi di lire (241 miliardi per quelli acquistabili senza ricetta).



In realtà da anni i pediatri consigliano sempre meno i prodotti antitosse. Il motivo sta proprio in questo fastidio comunissimo (un bambino va incontro, mediamente, 4-8 volte l´anno a mal di gola o bronchite con tosse) che è errato considerare una malattia. La tosse, infatti, è una difesa naturale del corpo provocata da una catena di eventi, alcuni volontari altri spontanei, con l´aumento momentaneo della pressione dell´aria nelle vie aeree e la successiva espulsione di quest´aria.



Esistono due categorie di tosse: una detta grassa, provocata dal catarro accumulato, e l´altra secca, senza catarro. Responsabili della tosse sono i virus, inattaccabili dagli antibiotici, e questo è uno degli altri motivi per cui si ricorre spesso a prodotti specifici per alleviare il disturbo, soprattutto quando si tratta di tosse secca e dolorosa o disturba il sonno. Molto fastidiosa è proprio la tosse nei bambini, che qualche volta può anche provocare il vomito



Il periodico inglese consiglia di non fare assolutamente nulla se non ci sono prove che qualcosa non funzioni. Nella maggior parte dei casi, confermano, la tosse infatti non richiede farmaci. E se proprio si vuole qualche consiglio, può essere utile uno sciroppo fatto in casa con acqua e zucchero. Questo semplicissimo preparato, affermano gli esperti, lenisce ammorbidendo, non ha controindicazioni e ha un consistente effetto placebo.



E voi, ritenete utili le medicine antitosse? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.




Tag:


Presente in:

Medicina - Mamme

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)