Tradizioni: palio in rosa

Società - Donna



Un palio in rosa. Si chiama Paliodonna ed è l´unica corsa di cavalli al mondo strettamente riservata a fantini donne che montano a pelo (senza sella). Giunta quest´anno all´ottava edizione la manifestazione internazionale, che si terrà ad Udine nella centrale piazza I Maggio, ai piedi dello storico castello dal 6 al 9 settembre, vede il confronto di borghi udinesi, città d´arte italiane e delegazioni straniere provenienti da tutta Europa.




Il programma, messo a punto dall´Amu (Associazione Manifestazioni Udinesi), comincia la mattina di giovedì, quando gli allevatori provenienti da tutta Italia nonché da Austria, Slovenia e Ungheria, presentano i propri cavalli alla tratta. E’ questa l’operazione con la quale tutti i cavalli compiono i due giri di pista per consentire ai capitani delle Rappresentanze di scegliere i diciotto destrieri ritenuti migliori e più affidabili, tra i quali verrà effettuato il sorteggio per la gara. Le fantine, invece, sono disponibili a libera contrattazione, e possono essere sostituite fino all’investitura solenne durante la Segnatura, che ha luogo domenica mattina sotto la bellissima Loggia del Lionello, in Piazza Libertà



Le prove ufficiali sono cinque: la prima il giovedì sera, due il venerdì, una il sabato e l’ultima alla mattina di domenica. Assolutamente affascinante è la grande sfilata storica del sabato pomeriggio lungo le principali vie della città. Tutte le Rappresentanze procedono con figuranti in montura d’epoca, facendo precedere il vessillifero recante il gonfalone e i simboli. La sera di sabato è dedicata alle grandi cene propiziatorie organizzate dai borghi, ciascuno dei quali ospita anche una città d’arte e una delegazione straniera.

Domenica è la giornata delle corse, ben dieci, con inizio alle ore 14. Al momento, oltre ai borghi cittadini - Aquileia, Cascanan, Grazzano, Sole - quest´anno sono previste le partecipazioni di delegazioni delle città d´arte italiane di Fermignano, Montagnana, Palmanova e delle delegazioni straniere di Budapest (Ungheria), Mohacs (Ungheria), Coventry (Inghilterra), Neath (Galles). Madrina d´eccezione sarà Rosanna Bonelli, la sola donna nella storia della civiltà paliesca ad avere corso il Palio di Siena. Novità di questa edizione, che nel ´96 raccolse 40 mila persone, è un megaschermo collocato nella piazza, che trasmetterà ogni fase delle gare offrendo piena visibilità dell´evento. Per informazioni: 0432 26555; e-mail: winner_marketing@excite.com



Tag:


Presente in:

Società - Donna

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)