Trucco sopracciglia semipermanente

Bellezza - Make up
Che cos’è il trucco semipermanente delle sopracciglia

Che cos’è il trucco semipermanente delle sopracciglia
Il trucco semipermanente delle sopracciglia è come un normale tatuaggio, in cui vengono iniettati nel derma pigmenti bioriassorbibili, con un ago non cavo, per disegnare un’arcata naturale atta a correggere difetti quali arcate sottili, irregolari o inesistenti. Va notato che i termini semipermanente e permanente vengono usati indifferentemente l´uno per l´altro, quindi il trucco semipermanente non è un trucco che dura meno di un trucco definito permanente, come comunemente si crede. Inoltre, il carattere di permanenza non indica un risultato definitivo, ma soltanto un periodo di lunga durata, anche se non precisata.


Il trattamento di trucco semipermanente delle sopracciglia è indicato per persone affette da diradamento sopraccigliare, da alopecia o albinismo, cicatrici, ustioni o marcate asimmetrie delle arcate sopraccigliari. Tuttavia, viene utilizzato anche soltanto per un miglioramento estetico, sia da donne che da uomini, che desiderano semplicemente avere una traccia da seguire per il trucco quotidiano o per lo sfoltimento meccanico delle sopracciglia in eccesso.


Il trattamento complessivo ha una durata complessiva di circa 2 ore e si articola in tre fasi:
1. progettazione dell´intervento migliorativo;
2. tracciamento delle linee di riferimento;
3. realizzazione del trucco vero e proprio.


Per effettuare in sicurezza questo tipo di trattamento è opportuno rivolgersi ad operatori abilitati, in possesso di una attestazione regionale valida ai sensi della legge quadro n. 845. Pertanto, la prima cosa da controllare quando si va a fare un trattamento di trucco semipermanente, è il possesso dell’attestato da parte dell’operatore.

Come si effettua il trucco semipermanente

Come si effettua il trucco semipermanente
Dopo un esame preliminare del viso della persona, l´operatore traccia un disegno a matita, con le forme e i colori giusti, per mostrare al/alla cliente il risultato ottenibile. Una volta decise forme e colori, di concerto tra cliente e operatore, inizia la fase dell’’esecuzione vera e propria del trucco. Preliminarmente, si applica un anestetico locale sull’area da trattare, quindi si preparano i pigmenti necessari. In questa fase l´operatore fa verificare personalmente al cliente l’apertura dell’ago e del puntale, forniti in confezione sterile monouso, a garanzia della qualità del trattamento e della serietà dell´operatore stesso. Sarà bene che il/la cliente controlli anche che il recipiente per contenere il pigmento sia scartato davanti a lui/lei. Tutto il materiale di consumo del trattamento va utilizzato, difatti, una sola volta.


Il trattamento, benché non piacevole, non è tuttavia doloroso, piuttosto può causare un senso di fastidio, più o meno intenso a seconda dei soggetti. L’operatore traccia dei piccoli trattini, leggermente ricurvi, in direzione dei peli naturali. I trattini vanno pigmentati con diversi colori, ovvero con toni più chiari alternati a toni più scuri, in modo da determinare delle vere e proprie illusioni ottiche, attraverso cui il trucco permanente si mimetizza tra i peli esistenti. Le zone pigmentate vengono quindi disinfettate e viene applicata una pasta lenitiva post-trattamento. Per un risultato perfetto è bene disegnare la nuova forma non molto lontana da quella originale, in modo da salvaguardare la corrispondenza tra la mimica del volto e gli stati d’animo.


Con il trucco semipermanente si può creare sia una nuova arcata sopraccigliare che realizzare un effetto illuminante inferiormente all’angolo esterno del sopracciglio, enfatizzando questo "punto luce" in modo da aumentare la luminosità dello sguardo, allargando l’occhio e mettendo in rilievo la linea inferiore del sopracciglio.


Le cure successive

Le cure successive
A casa, il soggetto dovrà applicare, per alcuni giorni, una vaselina specifica. Inoltre, non dovrà truccare né struccare le sopracciglia per una settimana, né sottoporsi a lampade, esporsi al sole, o bagnarsi in piscina per dieci giorni.
Dopo circa cinquanta giorni il trattamento andrà ripetuto per fissare il trucco e per eventuali modifiche.
Ciò vale per tutte le tecniche di trucco semipermanente ma soprattutto per le tecniche "a pelo", dai risultati più naturali, ma più delicate. Dopo il secondo trattamento, il sopracciglio resta pigmentato in media, tra gli 8 ed i 12 mesi.


La durata della pigmentazione dipende da una serie di fattori, quali:
■ La capacità di fagocitosi di ciascun individuo;
■ L´età;
■ La capacità di cicatrizzazione post-trattamento;
■ La conformazione anatomica della pelle;
■ Il tipo di pigmento utilizzato nel trattamento;
■ La tecnica impiegata per la dermopigmentazione;
■ Eventuali esposizioni al sole o a lampade abbronzanti;
■ Assunzione di farmaci come anticoagulanti e cortisonici.


Si noti che, al termine e nei dieci giorni dopo il trattamento, i colori appariranno più scuri di quanto stabilito. Tuttavia, a guarigione completata, il colore diverrà quello desiderato.
Attualmente, il livello tecnico-qualitativo di questo tipo di trattamento è molto alto, se fatto da operatori seri. Inoltre, le cause di allergia ai colori utilizzati sono molto rare, in quanto vengono impiegati prodotti altamente controllati e conformi alle normative in vigore per la materia.


Tag:


Presente in:

Bellezza - Make up

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)