Un annuncio di lavoro molto... molto speciale

Economia - Lavoro
Per la ricerca delle addette vendite,

Per la ricerca delle addette vendite,

Per una volta, la maternità non è un fattore di discriminazione sul lavoro, ma di preferenza. E’ ciò che è accaduto per Maxi Brums, in occasione dell’apertura dei suoi nuovi punti vendita dedicati a prodotti per la prima infanzia e la maternità. 


Maxi Brums si è infatti affidata a Moms@Work, un servizio di intermediazione professionale di Gi Group, il più grande gruppo italiano nei servizi per il mercato del lavoro: Moms@Work è il primo servizio completamente dedicato alle mamme e alle loro esigenze di flessibilità sul lavoro.




servizio di tipo consulenziale, capace di cogliere i bisogni profondi della mamma

servizio di tipo consulenziale, capace di cogliere i bisogni profondi della mamma

“Con questo nuovo concept di store, Maxi Brums intende offrire alla clientela un in un momento della sua vita emotivamente intenso e di rispondere al meglio con una conoscenza approfondita dei prodotti in vendita e una capacità di immedesimazione reale nelle soluzioni proposte, senza prescindere da una assistenza professionale e competente – commenta Marco Martegani, Direttore Generale di Maxi Brums – per questa ragione abbiamo trovato in Moms@Work il partner ideale per la ricerca e selezione di professioniste la cui condizione di mamme poteva essere un valore aggiunto”.




Moms@Work

Moms@Work

Delle 20 persone inserite sino ad ora nei punti vendita tramite la collaborazione con , tutte hanno maturato una precedente esperienza in negozio, 13 sono mamme e alcune di loro erano molto motivate a riprendere il lavoro dopo una pausa più o meno lunga dovuta ad una maternità.


I consulenti hanno potuto selezionare le candidate più idonee, partendo dal proprio database di mamme professionalmente qualificate e motivate a lavorare per obiettivi, ma che in altri colloqui di lavoro erano state scartate proprio per le loro esigenze di flessibilità e conciliazione. 


Dopo lo screening dei curricula, i consulenti hanno proceduto a colloqui di gruppo volti ad approfondire le capacità relazionali delle candidate, l´attitudine all´ascolto, al team working e alla mediazione. Ai colloqui di gruppo sono seguiti poi colloqui individuali per approfondire il percorso di ciascuna candidata, le relative competenze ed esigenze di flessibilità.  


Il progetto ha consentito, quindi, il reinserimento nel mercato del lavoro di risorse qualificate e inutilizzate, sapendo rispondere a esigenze e bisogni specifici sia da parte delle candidate che dell´azienda.


“Nel nostro Paese più di una donna occupata su quattro abbandona il lavoro dopo la maternità, ma ci sono donne qualificate e motivate che possono offrire un contributo prezioso, se inserite in un contesto lavorativo che sia aperto alla gestione della flessibilità. Inoltre, diversi studi internazionali dimostrano che le politiche di flessibilità lavorativa hanno un alto rendimento sugli investimenti (Roi) e migliorano le performance aziendali – afferma Cecilia Spanu, responsabile del progetto Moms@Work –. Ci auguriamo che l’esempio di valorizzazione delle competenze femminili post-maternità di Maxi Brums venga presto seguito anche da altre aziende per le quali può offrire prima di tutto consulenza sulla normativa per la conciliazione lavoro-famiglia, oltre che soluzioni per l’incontro della domanda-offerta di personale qualificato”.


continua la collaborazione con Maxi Brums in occasione di nuove aperture previste per l´anno prossimo.


Le mamme che desiderassero inviare il proprio curriculum (nonché le le aziende interessate a questo importante servizio di intermediazione professionale) possono trovare tutti i riferimenti e le modalità di contatto con Gi Group sul sito internet di Moms@work oppure scrivere a info@momsatwork.it








 


 





 




Tag:


Presente in:

Economia - Lavoro

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)