Un´ associazione per aiutare le donne in politica

Cultura - Attualità



Il primo aprile scorso per il mondo politico maschile italiano e´ arrivato un pesce davvero inatteso. Per loro sfortuna non si tratta di uno scherzo, ma di un associazione che vuole promuovere e consolidare la partecipazione delle donne in politica. Si chiama Emily ed e´ la trasposizione italiana delle piu´ celebri Emily´s List americana ed inglese. Emily e´ un acronimo, significa early money is like yeats (il denaro dato e´ come il lievito), a significare che da un piccolo sforzo d´investimento puo´ nascere e lievitare qualcosa di davvero importante.

Presidente di Emily Italia, che ha sede a Roma, e´ Franca Chiaromonte e l´obiettivo principale dell´associazione e´ proprio quello di fornire formazione, ovvero di insegnare alle donne a lavorare in politica. Un impegno importante, che ha avuto grande successo in America, dove Emily e´ stata fondata per dare sostegno alle donne che intendono candidarsi con il Partito democratico, e poi in Inghilterra, dove e´ stato importato nel 1993 dalla laburista Barbara Follett, e che ha sostenuto ben 81 delle 101 donne elette nelle file dei laburisti nelle elezioni del maggio 1997. Finalita´ della Emily italiana e´ proprio quella di portare queste esperienze in Italia, ovvero di creare una vera e propria scuola di politica per donne.

E voi che ne pensate? Servono davvero queste iniziative per aumentare il peso delle donne in politica? Rispondete al nostro sondaggio o date un parere in message board.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)