Una settimana di incontri, comunicazione ed eventi sul tema sclerosi.

Medicina - Attualità



Dal 13 al 21 maggio si terrà la Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla promossa dall’AISM e dalla sua Fondazione. Questa settima edizione sarà incentrata sul tema di sclerosi multipla e lavoro.


Tanti gli appuntamenti in tutta Italia per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sui diritti delle persone con sclerosi multipla in tema di occupazione e per trovare insieme soluzioni che consentano di applicare le leggi esistenti e permettere la piena partecipazione all’attività lavorativa delle persone con disabilità.


La sclerosi multipla colpisce in Italia 54 mila persone. La metà di esse oggi ha meno di 40 anni; la malattia inizia soprattutto tra i 20 e i 30 anni e per lo più colpisce le donne con un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini.


Problematiche di barriere architettoniche e culturali unite ai sintomi della malattia, fanno sì che la persona con SM sia spesso vittima di discriminazione nei contesti di vita sociale soprattutto nell’ambito lavorativo. Questo si traduce in una forte difficoltà a trovare un’occupazione, a mantenere la propria attività lavorativa dopo la diagnosi di sclerosi multipla o addirittura, perdere il posto di lavoro e non riuscire più a collocarsi altrove. E tutto questo non è giustificato sulla base della sola esistenza della malattia, ma anche dalla frequente non applicazione della legislazione italiana che invece, se applicata, potrebbe consentire di rimanere attivi nel mondo del lavoro.


Sulla base di queste premesse l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla ha voluto dedicare la Settimana Nazionale al tema: sclerosi multipla e lavoro condividendo un percorso comune con la FISH – Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, la federazione delle associazioni sulla disabilità in Italia.


Obiettivo comune dell’AISM e della FISH è prevenire la discriminazione sul posto di lavoro e garantire la piena occupazione delle persone con disabilità intervenendo sulle normative esistenti per la loro piena applicazione sia a favore del datore di lavoro che del lavoratore e mettendo a punto interventi specifici per monitorare l’applicazione delle leggi.


Punto di partenza di questo percorso è la giornata istituzionale che si terrà il 17 maggio a Roma presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio e sedici workshop regionali nei giorni seguenti in cui verranno presentati i progetti messi a punto da AISM e FISH come la Carta dei diritti su occupazione e pari opportunità per le persone con disabilità e verrà lanciata l’idea di un Osservatorio nazionale sul lavoro dove l’AISM è il referente per la disabilità motoria.


Istituzioni e le loro strutture operative, sindacati e associazioni imprenditoriali sia a livello nazionale che territoriale saranno chiamati, in queste giornate di incontri, a confrontarsi con la realtà dell’accesso e del mantenimento del posto del lavoro da parte delle persone con disabilità e, in particolare, con sclerosi multipla. Importante è anche la presentazione del Libro bianco AISM su Lavoro e sclerosi multipla in cui saranno illustrate le proposte dell’Associazione per garantire un futuro lavorativo migliore alle persone colpite dalla malattia.


Per venire a conoscenza di tutte le iniziative in programma per la Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla è possibile consultare il sito dell’ AISM.


Tag:


Presente in:

Medicina - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)