Una vacanza dedicata alla cura del corpo:

Viaggi - Wellness Spa



Dalla musica alla tavola, dalla tavola all’idromassaggio: la fusion, ovvero la filosofia della contaminazione di stili ed abitudini, sembra aver assunto un ruolo fondamentale anche per quanto riguarda i trattamenti estetici per la cura del corpo.




Così, anche nelle principali città italiane, si moltiplicano gli hammam, le terme che offrono trattamenti dalle origini orientali ed occidentali, i centri estetici in cui è praticato il massaggio con le pietre calde. Chi ama concedersi una vacanza all’insegna del benessere non si accontenta più degli impacchi di fanghi, ma sembra aver scoperto i benefici effetti dei bagni giapponesi in acqua tiepida cosparsa di petali di fiori e dei trattamenti polinesiani Lomi Lomi Nui per vincere lo stress.



Si mescolano tradizioni terapeutiche provenienti da differenti aree geografiche, che gli italiani sembrano apprezzare davvero come confermano i dati diffusi dall’ultimo rapporto annuale del Censis, secondo cui un numero estremamente vasto di persone vuole giustamente promuovere, più che curare in senso classico, il proprio benessere fisico e interiore. Le beauty farm sono oggi frequentate da 33.000 persone e almeno il 33 per cento della popolazione adulta vorrebbe o spera (visti i costi non sempre abbordabili) di trascorrervi almeno una breve vacanza.




Gli Hotel Alpenschlössl e Linderhof di Steinhaus (Bolzano) sono oasi di oltre mille mq di wellness, in cui è possibile per scoprire tesori piacevolissimi, come la biosauna, la grotta d’aria o il bagno di vapore salino. Il Beauty Vital Club propone massaggi per tutti i gusti: dolci che liberano il corpo dallo stress, riflessologici, linfodrenatici, ecc. Ma uno dei pacchetti che appassionano di più è quello talassoterapico (trattamenti con acqua di mare) con impacchi e bagni alle alghe, peeling corporeo completo ai salimi marini ed oli eterici. E poi ci sono i bagni a base di latte e miele (Bagno di Cleopatra), oppure quelli che fedelmente riproducono i rituali dell’Estremo Oriente (Bagno Asia).




Nelle Terme di Vals in Svizzera, invece, l’architetto Peter Zumthor ha utilizzato pietre, vetro e luce naturale per creare un suggestivo concentrato di stile e ricerca del benessere psico-fisico. Tra le pareti in lamine di pietra si aprono ambienti illuminati da feritoie e ovunque acqua, che trasuda dalle pietre, accarezza il corpo e diffonde un senso di ritorno al ventre materno. Qui il benessere è assicurato dalle migliori tecniche provenienti da tutto il mondo: cure Kneipp, cristalloterapia, aromaterapia, cure termali di tradizione nordica; il tutto al suono di didgeridoo australiani e di gong tibetani.




Lo scorso gennaio è stato inaugurato a Milano l’Hammam della Rosa, un bagno turco dedicato alle donne. È un’oasi orientale affascinante, progettata e realizzata da tre donne. Animate dall’idea di attingere da culture diverse dalla nostra, Viviana Carfi, Stefania Scarpa e Francesca Marazzini hanno creato un centro in sintonia con quello che è ritenuto da islamici e orientali il rito della purificazione. Il centro, al numero 15 di Viale Abruzzi (Tel. 02 29411653), offre bagni di vapore, peeling, dieci minuti di massaggio idratante, uso della piscina con idromassaggio, trattamenti come impacchi di argilla e applicazione di henna, zona relax. Il costo del trattamento è di 45 euro, ma è possibile acquistare anche una tessera annuale a 10 euro. Tra i servizi offerti, anche un ricco buffet, che include pasticceria orientale e torte salate, frutta e bevande come il tè alla menta, tisane e spremute.



Tag:


Presente in:

Viaggi - Wellness Spa

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)