Vacanze in tenda

Viaggi - Viaggiare
Vacanze in tenda: l´attrezzatura

Vacanze in tenda: l´attrezzatura
Con la crisi, sono sempre di più gli italiani che scelgono di passare in tenda le proprie vacanze nella speranza di vivere un´avventura a contatto con la natura senza spendere un patrimonio. Per fortuna non è più come negli anni ´70 quando per poter campeggiare in tenda era necessario montare attrezzature pesantissime, interrare paletti e portarsi dietro un gran numero di oggetti. All´epoca il campeggio era adatto soprattutto ai più giovani o alle persone dall´animo avventuroso. Oggi, invece, esistono tende leggerissime, che si trasportano facilmente e che si montano da sole in pochi attimi. Quindi campeggiare è divenuto alla portata di tutti. Le tende igloo sono tra le più gettonate: pratiche, occupano poco spazio e si montano da sole. Sono adatte sia per chi campeggia da solo, che per i gruppi numerosi e le famiglie. In circolazione ce ne sono di vario tipo: singole, doppie, quadruple. Ne esistono persino di multiple con una o due stanze, perfette per le famiglie con bambini. Così come si montano da sole, sono facilissime da richiudere. Insomma, sono davvero comode.


Come letto di possono utilizzare materassini gonfiabili, anch´essi facilmente trasportabili e che occupano lo spazio di uno zainetto. Come luce notturna ci sono le lampade a led, come doccia vi sono quelle sacche scure da riempire d´acqua con doccino incorporato. Si possono appendere agli alberi e riscaldano l´acqua semplicemente grazie all´esposizione al sole. Insomma, ormai andare in campeggio è divenuto facile, basta solo procurarsi le giuste attrezzature. In vendita ci sono piccoli fornellini per cucinare e pentole in alluminio (che sono antiaderenti e pesano poco). Per coperte vanno bene i classici sacchi a pelo, anche se ne esistono di più pratici che una volta chiusi diventano dei cuscini. Per riporre la roba si possono utilizzare mobiletti pensili portaoggetti fatti di stoffa (si appendono con un gancio e si mettono in valigia facilmente). Insomma, ce n´è per tutti i gusti e anche per tutte le tasche perché queste nuove soluzioni sono sia comode, sia non molto costose. E in più sono resistenti.
Bisogna ricordare di portarsi dietro una spina da campeggio, per attaccare le luci e un´eventuale tv o radio. Inoltre, è auspicabile avere anche un tappeto per pulirsi le scarpe prima di entrare in tenda.
Un piccolo consiglio per la scelta della tenda: è meglio prenderne una un po´ più grande rispetto al numero di persone che dovranno dormirci, perché c´è da tener conto che, oltre alle persone, in tenda vanno sistemate anche i bagagli.


Vacanze in tenda: la meta


Vacanze in tenda: la meta
<br />
La scelta della meta è fondamentale. Tenendo conto che la vita in tenda non è sempre sinonimo di comodità, è necessario scegliere accuratamente il campeggio nel quale si decide di andare in vacanza. Il posto non deve essere umido, perché dormire in una piazzola troppo umida può essere scomodo. Inoltre, è bene che il campeggio scelto abbia un adeguato servizio bagno, pulito almeno tre volte al giorno.


Anche la sicurezza è importante. Meglio se vi è un servizio di guardie costante 24 ore su 24, ma va bene anche un campeggio con guardia notturna. E´ fondamentale sia per sicurezza personale, sia in caso di emergenza.
Se invece si opta per un viaggio on the road con piccole soste in tenda, allora bisogna sapersi adattare. Dei punti sopra citati, però, è bene tenere conto almeno dell´umidità del terreno e della vicinanza dei servizi pubblici che, in caso di emergenza, è bene che siano sempre raggiungibili in fretta.


Vacanze in tenda: vita da campeggio

Vacanze in tenda: vita da campeggio
La vita in campeggio inizia subito dopo aver montato la tenda. Una volta arrivati, per prima cosa è necessario farsi montare la luce nella piazzola.
Dopo aver sistemato valigie e attrezzature, ecco che inizia la vita da campeggio vera e propria.
Se si è optato per un villaggio, allora saranno disponibili attività di gruppo a cui partecipare: karaoke, balli, animazione. Quindi basterà farsi guidare dagli animatori del villaggio per trovare il passatempo più adatto alle proprie esigenze.
Ma se si è optato per un campeggio fuori porta da soli o con gli amici, allora è importante organizzare prima anche le attività da fare. Portarsi dietro una chitarra e il necessario per accendere un bel falò può aiutare.


Non sempre è facile come sembra accendere un fuoco, quindi è meglio scegliere un posto riparato dal vento e in cui si possa raccogliere della legna (altrimenti dovrete portarvela da casa e non sarebbe comodissimo). Se avete della benzina a disposizione o delle foglie secche, accendere il falò sarà più semplice, altrimenti potreste dover faticare un po´.


In conclusione, a seconda se siete un gruppo di amici, una famiglia o solo una o due persone, per poter fare una bella vacanza in tenda le cose importanti sono lo spirito di adattamento, l´organizzazione e tanta voglia di divertirsi.



Tag:


Presente in:

Viaggi - Viaggiare

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)