Video instagram

Tecnologia - Web
Novità su Instagram: dalle Foto ai Video ed è subito un successo

Novità su Instagram: dalle Foto ai Video ed è subito un successo
Instagram, l´app utilizzabile sia per i sistemi Android che per i sistemi iOS, Apple, e acquistata qualche tempo fa da facebook per circa un milione di dollari, ha da pochi giorni lanciato l´opzione Video.
Con questa novità, presentata il giorno 20 Giugno scorso dal fondatore di facebook Mark Zuckerberg e da Kevin Systrom co-fondatore di Istagram, si potranno girare filmati per un massimo di 15 secondi l´uno e applicare i filtri, che al momento sono 13, come si è abituati a fare con le foto.


Dall´annuncio della possibilità di registrare video di Istangram e in solo 24 ore sono stati già girati più di 5 milioni di video che sono circa settantacinquemilioni di secondi per un totale di un milione duecentocinquantamila ore o se si preferisce circa cinquantaduemila giorni o centoquarantadue anni!
CNET ha calcolato, nel picco di massimo utilizzo, che sono state caricate circa 40 ore di video al minuto dai circa centotrenta milioni di utenti; in poche parole un successo, tenendo conto che oltre all´annuncio non è ancora stata fatta grande pubblicità alla nuova funzionalità!


Come usare la funzione video di instagram

Come usare la funzione video di instagram
Per usare instagram basta accedere allo store (sia di apple che di google) scaricare e installare il programma. La funzione video in instagram è perfettamente integrata nell´app stessa infatti, come detto da Systorm, instagram vuole fare coi video esattamente quello che ha fatto con le foto: dare la possibilità di registrare dei video da 3 a 15 secondi semplicemente e, altrettanto semplicemente, riuscire a pubblicare quanto realizzato immediatamente sui social network.


Per fare tutto ciò basterà aprire l´applicazione precedentemente installata, toccare il tasto come per fare una foto e scegliere la videocamera sulla destra, a questo punto comparirà un pulsante rosso al centro, basta premerlo e tenerlo premuto per fare la registrazione e rilasciarlo per interromperla.
Cliccando la X si può cancellare l´ultima scena registrata, così facendo si potranno fare filmati di 15 secondi anche non consecutivi, dando modo di rifare eventualmente scene non venute bene.
Una volta finita la registrazione si potrà applicare uno dei 13 filtri e, andando avanti, scegliere la copertina - un fotogramma del video stesso - del video, un po´ come avviene per youtube.


Una volta pubblicato il video lo si potrà trovare nel flusso di istagram con la copertina scelta ed un simbolo che differenzia i video dalle foto, oppure nel sito web dell´applicazione consultabile tramite pc.
Per vedere il video basterà cliccarci sopra o aspettare qualche secondo in quanto partirà automaticamente; ultima cosa da ricordare è che tramite apposito codice sarà possibile integrare il video registrato in altri siti web, così come accade con i video di youtube per esempio.


La differenza al momento fondamentale tra la versione Android e quella per i dispositivi creati da Apple è che nel software per gli apparecchi della casa di Cupertino è già prevista una stabilizzazione automatica delle immagini, in questo modo i video risulteranno meno mossi.


Scontro con Twitter

Scontro con Twitter
E´ indubbio che questa mossa di Zuckenberg sembra proprio una risposta a twitter e al suo sistema video Vine che già da gennaio permette di inviare video ma dalla durata inferiore solo 6 secondi.
La novità quindi dei video in instagram non ha colto di sorpresa né gli addetti ai lavori né gli utenti in quanto già se ne parlava da quando appunto era stato presentato Vine; di certo un passo avanti è stato fatto, 9 secondo in più e la possibilità di utilizzare i filtri hanno già spinto twitter ad annunciare modifiche e miglioramenti: lo scontro è iniziato, d´altronde dire Vine e Instagram equivale a dire facebook e twitter, due dei maggiori, se non i maggiori, social network al mondo che hanno tutto l´interesse ad avere nuovi contenuti, in questo caso i video, e nuovi utenti a cui sottoporre messaggi pubblicitari mirati.


In conclusione non possiamo che apprezzare questa novità che permetterà, volendo, di diventare tutti dei piccoli reporter, condividendo attimi, situazioni, coriosità, eventi, momenti unici e soprattutto notizie anche se, purtroppo, il maggior utilizzo sarà quello autoreferenziale e quindi inutile, anche se la speranza è sicuramente quella di riuscire a liberare la creatività degli utenti per creare micro-servizi e microfilmati di qualità, d´altronde 15 secondo possono sembrare pochi ma basta pensare alla durata degli spot pubblicitari che spesso non supera il limite fissato da istagram ma che possono essere dei piccoli capolavori.



Tag:


Presente in:

Tecnologia - Web

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)